GP delle Americhe, preview Ducati

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
motogp

A meno di sette giorni dal GP della Repubblica Argentina, i piloti del Ducati Lenovo Team si preparano a ritornare in pista già questo fine settimana per il quarto appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2022: il GP delle Americhe.

Ad ospitare l’evento sarà ancora una volta il Circuit of The Americas di Austin (Texas), tracciato presente in calendario dal 2013 e che ha visto Ducati ottenere finora cinque podi, il più recente lo scorso anno con il terzo posto di Francesco Bagnaia. Il pilota italiano, protagonista di una buona rimonta in Argentina che lo ha visto chiudere quinto dopo essere partito con il tredicesimo tempo, è stato anche autore della pole position nell’edizione 2021 del Gran Premio. Grazie alle buone sensazioni ritrovate sulla sua Desmosedici GP nell’ultimo GP, Pecco punta ad ottenere un risultato importante nella gara di domenica.

Reduce da un fine settimana difficile a Termas de Rio Hondo, che lo ha visto chiudere la gara in quattordicesima posizione, Jack Miller, torna negli Stati Uniti determinato a dare una svolta alla sua stagione. Il pilota australiano, che vanta un terzo posto ottenuto nel 2019 come suo miglior risultato in Texas, vuole tornare ad essere uno dei protagonisti in gara nel GP delle Americhe.

 

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 11° (15 punti)

“Sono contento di tornare in pista già questo fine settimana e lasciarmi alle spalle la gara dell’Argentina. L’ultimo GP è stato particolare: non correvamo a Termas da due anni e con il programma così compatto abbiamo un po’ faticato. Ora torniamo in Texas per il GP delle Americhe su una pista che mi piace e dove in generale riesco ad essere veloce. Sono determinato a fare bene e dare finalmente una svolta alla mia stagione”.

 

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 14° (11 punti)

“Durante l’ultimo GP in Argentina sono riuscito finalmente a ritrovare le stesse sensazioni che avevo lo scorso anno sulla mia Desmosedici GP e sono molto contento perché significa che stiamo lavorando nella giusta direzione. Posso dire che il mio Mondiale è realmente iniziato la scorsa settimana e ora sono determinato a mantenere questo trend positivo. Domenica correremo ad Austin, su una pista dove l’anno scorso ho chiuso terzo partendo dalla pole position. Spero di poter essere altrettanto competitivo quest’anno ed ottenere altri punti importanti per il campionato”.

Il Gran Premio delle Americhe avrà inizio questo venerdì, 10 aprile, a partire dalle ore 9:50 locali (CEST -7.00) con la prima sessione di prove libere.

Informazioni Circuito

Paese: Stati Uniti
Nome: Circuit of The Americas
Giro veloce: Márquez (Honda), 2:03.575 (160,6 km/h) – 2014
Record del circuito: Márquez (Honda), 2:02.135 (162,4 km/h) – 2015
Velocità massima: Miller (Ducati), 352,9 km/h – 2021
Lunghezza del tracciato: 5.5 km
Durata della gara: 20 giri (110.3 km)
Curve: 20 (11 a sinistra, 9 a destra)

Risultati 2021

Podio: 1° Márquez (Honda); 2° Quartararo (Yamaha), 3° Bagnaia (Ducati)
Pole Position: Bagnaia (Ducati) 2:02.781 (161.6 km/h)
Giro più veloce: Márquez (Honda) 2:04.368 (159.5 km/h)
[smiling_video id=”259110″]

var url259110 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=259110”;
var snippet259110 = httpGetSync(url259110);
document.write(snippet259110);

[/smiling_video]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick