Juventus-Bologna, le parole di mister Pirlo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
pirlo

Due gol e una valanga di occasioni create. La partita contro il Bologna soddisfa lo spettacolo e la classifica dei bianconeri, che guadagnano tre punti pesanti e sfoderano una prestazione brillante e convincente, che non può lasciare soddisfatto mister Pirlo. Queste le sue parole, oltre a quelle di McKennie e Cuadrado, al termine dell’incontro.

ANDREA PIRLO

«Era importante dare intensità al nostro gioco e l’abbiamo fatto bene soprattuto nel primo tempo, quando abbiamo creato molte occasioni. È stata una buona gara, contro una squadra che pressava molto, ma siamo stati bravi a trovare gli spazi. Dopo San Siro ci siamo ricompattati, vedendo dove avevamo sbagliato e capendo che siamo una squadra forte e che il nostro destino dipende solo da noi. A volte subiamo qualche ripartenza, ma quando si portano tanti giocatori in fase offensiva. Piuttosto avremmo dovuto sfruttare meglio le tante occasioni create ed è quello che ci fa più arrabbiare. Arthur? Preferisce giocare più avanzato lasciando i compiti difensivi a un a compagno. Ha grande visione di gioco e i tempi giusti per farci uscire dalla pressione avversaria. Ho inserito Morata perché volevamo avere più peso in fase offensiva, anche perché si stavano creando più spazi».

WESTON MCKENNIE

«Ieri abbiamo visto entrambe le squadre di Milano lasciare punti era importante vincere oggi, recuperare terreno, perché sarà una corsa fino alla fine. I miei inserimenti? È qualcosa che ho sempre avuto. Sono uno che corre molto e in questo modo riesco ad aprire gli spazi e che i compagni riescono a sfruttare».

JUAN CUADRADO

«Tek ha fatto una grande parata su di me… La palla era velocissima e ho cercato di colpirla dritta, ma è andata in porta. Dobbiamo giocare ogni partita come se fosse una finale e cercare di avvicinarci al primo posto, perché lavoriamo per quello. Il rientro di Chiellini? È un leader, sappiamo quanto può darci ed è un valore aggiunto, così come Bonucci. Si conoscono molto bene e sono fondamentali per noi in difesa».

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick