Volley Club Frascati, De Gregorio e l’Under 16 femminile promo: “A Tor Sapienza ci proveremo”





L’Under 16 femminile promozionale del Volley Club Frascati ha ceduto per 3-1 nel match interno contro il Tor Sapienza valevole come andata dei sedicesimi di finale della categoria. Le ragazze di coach Luca De Gregorio hanno fatto il possibile contro un avversario di spessore.

“Le capitoline erano al secondo posto del ranking e si sono dimostrate una squadra completa in tutti i reparti – spiega l’allenatore frascatano – Ma le nostre ragazze hanno fatto una bella partita: nel primo set sono partite fortissimo e probabilmente hanno anche sorpreso le avversarie che non si aspettavano una squadra così concentrata e determinata.

Dopo aver vinto il primo parziale per 25-15, però, il gruppo probabilmente ha abbassato la concentrazione e a quel punto il Tor Sapienza ha reagito, vincendo il secondo set per 15-25. Nel terzo (chiuso 20-25, ndr) e soprattutto nel quarto (23-25, ndr) c’è stato più equilibrio, ma alla fine il Tor Sapienza si è imposto per 3-1.

Il difetto maggiore di queste ragazze, che hanno fatto passi da gigante rispetto a inizio stagione, è l’aspetto mentale e la continuità: hanno momento di alti in cui giocano come una serie D e altri di bassi in cui fanno errori davvero banali”.




Nella gara di ieri il Volley Club Frascati non ha potuto contare su due centrali come Giammarini (che forse recupera per il ritorno di venerdì) e Simone. “Due assenze pesanti, ma le due ragazze del 2005 che hanno giocato, Ferrari e Tonni, hanno fatto davvero un’ottima partita e hanno dimostrato di poter giocare eventualmente anche nella gara di ritorno”.

Il Tor Sapienza è favorito per la qualificazione, ma De Gregorio non si arrende. “E’ chiaro che servirebbe un’impresa, ma ci giocheremo le nostre carte: nulla è impossibile. D’altra parte questo gruppo ha già ottenuto un buon risultato arrivando ai sedicesimi di finale della sua categoria dopo un buon percorso stagionale e quindi venerdì giocherà senza assilli”.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*