MotoGp, Le Mans 2022: la pagella del Dicos

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
pagella

ENEA BASTIANINI 10: Quinto in griglia, superbo in gara, primo al traguardo. Un crescendo rossiniano per l’italiano che conquista, così, la terza vittoria stagionale su 7 gare. Bravo nel gestire le fasi iniziali, Enea è stato magnifico quando ha messo pressione a Bagnaia. Un sorpasso da urlo ed un paio di staccate micidiali hanno mandato in tilt l’ufficiale desmodromico e per il pilota di Rimini è stato il trionfo. Ancora una volta sbeffeggia gli ufficiali, ancora una volta si riporta nelle posizioni che contano per la lotta al titolo. Magnifico!

 

JACK MILLER 7,5: L’australiano conferma in gara quanto seminato nelle qualifiche. La piazza d’onore, però, è agrodolce. Dolce perché è l’unico ufficiale alla bandiera a scacchi. Amara perché le prende da un pilota privato. Bene ma anche no!

 

ALEIX ESPARGARO 8,5: Lo spagnolo è autore di un’altra buona gara e regala, così, un altro podio all’Aprilia. Aleix abbina perfettamente la sostanza alla lungimiranza e anche per lui la lotta per il titolo è un qualcosa che “si può fare”. Bravo!

 

FABIO QUARTARARO 5,5: Da probabile vincitore a delusione è tutta una questione di M1. E’ incredibile come sia passato, in pochi giorni, da pilota imbattibile a quello in difficoltà. Il tutto su una pista amica. Malino!

 

JOHANN ZARCO 6: L’asfalto di casa fa tutto sommato bene al francese. Non commette particolari errori ed alla fine conquista un buon bottino di punti. Benino!

 

MARC MARQUEZ 5: Continua il periodo non positivo per l’otto volte campione del mondo. Purtroppo la spalla lo rallenta tantissimo e dispiace vederlo in difficoltà. La Honda, poi, non è di aiuto. Dispiace leggere sulle pagine dei social i commenti intrisi d’odio di alcuni disagiati, ma questa è un’altra storia. Forza!

 

PECCATO BAGNAIA 3: Il predestinato al titolo 2022 secondo alcuni (da quando lo hanno dato per favorito alla vittoria, non ne ha indovinata una…non è vero ma ci credo, giusto?) è autore di un’altra brutta gara. Questa volta, poi, c’è l’aggravante di aver commesso un errore sotto la pressione di chi guida la sua moto ma in versione privata. Cavalca la migliore moto ma gara dopo gara dimostra di non essere in grado di gestirne il potenziale. Bocciato!

 

FRANCO MORBIDELLI e ANDREA DOVIZIOSO 4: I due italiani ancora una volta sono protagonisti in posizioni che urtano con quelle che erano le aspettative e quello che è stato il loro passato. Smarriti!

 

DUCATI: La migliore e se fossi in loro punterei su Bastianini senza se e senza ma.

 

APRILIA: Sempre più solida.

 

YAMAHA: Sempre meno solida.

 

HONDA: Smarrita.

 

KTM: Chi le ha viste?

 

SUZUKI: La scelta di ritirarsi è una grave perdita per il circus e conferma che la MotoGp è un campionato che ha tante luci ma anche tante ombre…

Fonte foto: pagina Facebook Enea Bastianini

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick