Ungheria, F1: Vettel il più rapido sotto la pioggia

 Ungheria, F1: Vettel il più rapido sotto la pioggia

Sebastian Vettel (GER) Ferrari SF1000. 17.07.2020. Formula 1 World Championship, Rd 3, Hungarian Grand Prix, Budapest, Hungary, Practice Day. – www.xpbimages.com, EMail: requests@xpbimages.com © Copyright: Charniaux / XPB Images



La seconda sessione di prove libere del Gran premio di Ungheria è stata pesantemente condizionata dalla pioggia che è caduta copiosa dalle 14 e ha portato alla sospensione delle qualifiche del campionato FIA Formula 3. In condizioni di pista molto bagnata il più veloce è stato Sebastian Vettel, mentre Charles Leclerc ha ottenuto il decimo tempo.

Lunga attesa

Per tutta la prima parte della sessione le squadre hanno atteso in garage che le condizioni dell’asfalto migliorassero. Le temperature particolarmente basse non hanno aiutato ad asciugare il tracciato nonostante le prime vetture fossero scese in pista. I piloti della Scuderia Ferrari hanno atteso che i primi passaggi in pista togliessero un po’ di acqua dalla traiettoria ideale e poi sono usciti dai box con gomme Wet. Sebastian ha subito mostrato di trovarsi a proprio agio e dopo qualche giro ha fermato i cronometri sul tempo di 1’40”464. Charles è incappato in qualche errore e ha ottenuto 1’43”725.

Intermedie

Nel finale della sessione tutti i piloti hanno provato ad affrontare la pista con pneumatici Inter, per condizioni di bagnato più leggero, ma solo in pochi sono riusciti a migliorare. Nessuno invece è stato in grado di abbassare il limite fatto segnare da Sebastian.

Programma

Per i prossimi due giorni le condizioni meteorologiche sono ancora incerte. L’ultima ora di prove libere è prevista domani alle 12, mentre la griglia di partenza sarà definita a partire dalle 15. Il 35° Gran Premio di Ungheria prenderà il via domenica alle 15.10.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *