Football Club Frascati, un futuro avvocato in casa. Tonicello: “Qui si può lavorare molto bene”

 Football Club Frascati, un futuro avvocato in casa. Tonicello: “Qui si può lavorare molto bene”


Ha superato brillantemente l’esame di abilitazione sostenuto presso la Corte d’Appello di Roma e, definiti alcuni aspetti burocratici, sarà avvocato a tutti gli effetti. Il Football Club Frascati applaude il tecnico dei Pulcini 2010 Cristiano Tonicello che sta affrontando il suo secondo anno all’interno del club tuscolano. Un giovane allenatore stimato e ben voluto dai suoi piccoli calciatori che ha saputo integrarsi bene nello staff tecnico voluto dal responsabile del settore di base Lorenzo Marcelli.

Le parole di Tonicello

“La possibilità di venire qui è nata durante un torneo organizzato dal Football Club Frascati: quel giorno parlai con il co-presidente Claudio Laureti e da lì ci promettemmo di risentirci. Qui ho trovato un ambiente molto sereno dove si può lavorare con profitto. Fare da avvocato alla società? Speriamo non serva mai – sorride il tecnico che in passato ha allenato quattro anni al Kolbe Ponte Mammolo – Scherzi a parte, vengo qui solamente per coltivare la mia grande passione per il calcio e per trasmettere questo amore ai miei piccoli allievi”.

Tonicello ha instaurato un ottimo rapporto con l’altro tecnico Marco Martini che già nella passata stagione lavorava con lui: “C’è grande sintonia tra noi e ci integriamo alla perfezione. Da quest’anno, inoltre, lavoriamo assieme a mister Marco Salvatore e anche con lui i rapporti sono decisamente positivi. Il gruppo a nostra disposizione era molto numeroso all’inizio della stagione, poi nelle ultime settimane qualcuno si è fermato per le problematiche relative al Covid, ma comunque abbiamo tanti piccoli calciatori in organico”.

Anche i Pulcini 2010 hanno “testato” il calcio balilla umano: “Un esperimento che ha riscosso tanto divertimento tra i ragazzi e che è sicuramente utile per alcuni aspetti tecnici”.

Un passo indietro per parlare del suo doppio impegno studio-sport: “Nell’ultimo periodo non è stato semplice gestire la preparazione dell’esame di abilitazione con gli allenamenti e anche col corso di Uefa C che sto seguendo e che dovrebbe terminare prima di Natale. Ma ci ho messo tanto impegno e il primo obiettivo l’ho centrato”.

Chiusura sul suo futuro: “Al momento preferirei continuare a lavorare su queste categorie, poi in futuro magari sarebbe bello provare anche un’esperienza nell’agonistica”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *