Oggi il team Mission Winnow Ducati è tornato in pista sul circuito di Montmeló (Spagna) per le qualifiche del Gran Premio di Catalunya, settimo round del Campionato Mondiale MotoGP 2019. In condizioni soleggiate, con 25 gradi nell’aria e quasi 50 sull’asfalto, Andrea Dovizioso con il sesto tempo in Q2 si è aggiudicato la seconda fila per la gara di domani, precedendo Danilo Petrucci, che apre la terza fila in settima posizione staccato di soli 67 millesimi dal compagno di squadra.

Entrambi i piloti Ducati hanno guadagnato l’accesso diretto alla Q2 chiudendo la FP3 del mattino rispettivamente in sesta e ottava posizione all’interno di una classifica caratterizzata da distacchi minimi, con i primi dieci piloti racchiusi in quattro decimi. Nonostante il progressivo aumento delle temperature e condizioni di aderenza sempre più precarie, Dovizioso nella seconda e decisiva sessione di qualifica ha pressoché eguagliato il proprio miglior tempo – siglato nella FP3 del mattino – chiudendo in 1:39.777 a 297 millesimi dalla pole position. Petrucci, oggi nettamente più a suo agio in sella alla Desmosedici GP, ha migliorato i propri riferimenti di 74 millesimi in Q2 facendo registrare un crono di 1:39.844.

Andrea Dovizioso (#04 Mission Winnow Ducati) – 1:39.777 (6º)
“Sono soddisfatto della nostra posizione perché oggi le condizioni della pista erano particolarmente critiche in termini di aderenza ed era facile commettere errori, e quindi partire per il GP nelle prime due file va bene. Il passo gara al momento resta un punto interrogativo perché c’è davvero poco grip, come testimoniano i tempi sul giro più alti rispetto al passato. Lo abbiamo visto anche nel corso della FP4, nella quale i piloti hanno montato praticamente ogni combinazione possibile di mescole, segno che restano ancora delle incognite. Noi abbiamo lavorato bene e siamo nel gruppo dei primi, ma i distacchi sono minimi ed è difficile capire il potenziale degli avversari. Siamo competitivi, ma domani dovremo essere molto intelligenti e gestire la gara senza commettere errori”.

Danilo Petrucci (#9 Mission Winnow Ducati) – 1:39.844 (7º)
“Oggi siamo partiti con il piede giusto e siamo stati veloci fin dalle prime uscite. Anche in FP4 eravamo competitivi, al netto dei tempi sul giro, perché non ho utilizzato gomme nuove. In qualifica ho fatto immediatamente un buon tempo, ma quando stavo rientrando ai box sono scivolato a bassa velocità. Purtroppo quando sono ripartito con la seconda moto non ho ritrovato le stesse sensazioni e non sono riuscito a migliorarmi. C’è molto meno grip rispetto al 2018 e mi aspetto una gara complessa, con molte variabili da gestire, dall’usura degli pneumatici alla costanza sul passo. Per quanto ci riguarda, ci siamo concentrati sulla gestione delle gomme sulla distanza di gara e quindi sono fiducioso che anche domani saremo della partita”.

Il team Mission Winnow Ducati tornerà in pista domani, domenica 16 giugno, alle 09:40 per il warm-up in vista della gara, con la partenza del Gran Premio di Catalunya fissata per le ore 14:00.