Le gare europee della MotoGP 2019 sono dietro l’angolo ma rimane da affrontare il Circuit of the Americas, in Texas. Gli oltre 5,5 chilometri di asfalto americano metteranno a dura prova squadre e piloti, complici caratteristiche particolari del layout e un fondo piuttosto sconnesso.

L’Aprilia Racing Team Gresini si tratterrà al COTA anche il lunedì la gara, per una giornata di test privati con Aleix Espargaró e Andrea Iannone per consolidare il percorso di crescita che la RS-GP ha messo in mostra nelle prime due gare del 2019.

Il pilota spagnolo arriva in Texas forte della nona posizione nella classifica piloti, risultato costruito da Aleix grazie a due solide prestazioni in Qatar e Argentina che hanno fruttato una doppia top-ten, obiettivo primario anche in Texas. Andrea Iannone punta a ritrovare il feeling con la RS-GP e la crescita costante mostrata nel weekend del Qatar e nella prima giornata di prove a Termas de Rio Hondo.

ALEIX ESPARGARO’

“Il mio obiettivo rimane quello di arrivare a Jerez ancora in top-10 nel campionato, con un buon bagaglio di punti e piazzamenti. Per fare questo dobbiamo sempre ottenere il massimo dal nostro pacchetto tecnico, come nelle prime due gare. Qui al COTA lo scorso anno in gara ho fatto una bella rimonta, non è la pista più facile per noi ma spero di poter lavorare bene durante il weekend e nella giornata di test”.

ANDREA IANNONE

“Quella della gara in Argentina non è la nostra posizione, lo sappiamo e dobbiamo migliorare. Cercheremo conferme ad Austin, è una pista che affronto per la prima volta con l’Aprilia quindi è difficile fare previsioni. Sapevamo fin dall’inizio di questa avventura che avremmo avuto bisogno di tempo, ma gli obiettivi sono chiari e la dedizione è massima”.