“In questa partita avremmo meritato più del pareggio, volevamo la vittoria. Peccato non aver concretizzato il 2-0 ma giocando così e con questo spirito torneremo presto a vincere.

Quando Immobile ha fallito l’occasione del raddoppio ero dispiaciuto ma non preoccupato perché i numeri erano schiaccianti a nostro favore. Avevamo avuto il grande merito di mettere in difficoltà una fra le migliori squadre d’Europa. L’unica pecca e non aver vinto questa sfida, mi dispiace per i nostri tifosi che ci hanno sostenuto e tifato incessantemente per l’intera partita.

Per la corsa al quarto posto ci sono ancora 17 giornate e tanti punti a disposizione, queste due sconfitte hanno rallentato la nostra classifica. Stasera però è stato un piacere vedere la mia squadra mettere in seria difficoltà la Juventus. Torniamo a casa con tanto amaro in bocca, il calcio è crudele, spietato. Le partite sono sempre in bilico, bisogna chiuderle. Dispiace perché nemmeno nella Supercoppa del 2017 e nella vittoria allo Stadium dello scorso anno avevamo giocato così bene.

La panchina della Juventus è di assoluto livello, ma anche i miei calciatori che subentrati hanno dato un impatto positivo sul match. Raccontare una partita giocata in questa maniera e persa per 2-1 lascia tanto rammarico. Oggi abbiamo sopperito alle diverse mancanze grazie alla generosità di Marco Parolo”.