Spalletti sul successo contro il Bologna

 Spalletti sul successo contro il Bologna


“Dopo il gol la squadra si è sbloccata, abbiamo trovato più spazi e segnato tre bellissimi gol”. Sono queste le prime parole di Luciano Spalletti nell’analisi post-partita di Bologna-Inter, match che ha regalato ai nerazzurri la prima vittoria della stagione.

Tre gol nella ripresa (Nainggolan, Candreva e Perisic i marcatori) dopo un primo tempo bloccato con la formazione di Filippo Inzaghi tutta rintanata nella sua trequarti: “Abbiamo fatto una buona partita, cercando di restare equilibrati per non rischiare di perdere le misure sulle loro ripartenze – ha spiegato il tecnico nerazzurro -. Non era facile trovare spazi perché il Bologna è rimasto ordinato per tutta la partita. Siamo stati pazienti perché c’era il rischio di farsi prendere dalla frenesia. Serviva solo un po’ più di qualità nelle giocate sulla trequarti”.

“Abbiamo un gruppo importante, ma poi bisogna vincere le partite – ha aggiunto -. Contro squadre così dobbiamo gestire meglio la palla e creare superiorità numerica negli ultimi metri, provando anche ad andare alle spalle della loro linea difensiva. Abbiamo ancora qualche giocatore sotto il suo livello, dobbiamo metterci alla svelta in condizione perché per vincere le partite bisogna sudare”.

In conclusione un commento sulle scelte offensive alla luce dell’indisponibilità di capitan Icardi: “Lautaro ha avuto un indurimento muscolare già ieri e c’era il rischio si facesse male. In assensa di Mauro, abbiamo adottato la soluzione con Keita centravanti, perché sa fare quel ruolo anche se con caratteristiche diverse”.

Загрузка...


Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *