FIUMICINO – CALCIO A 5: CAMPIONATO CHIUSO AL QUARTO POSTO

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Si dice che ogni viaggio, anche il più lungo, inizi con un primo passo. E il primo passo di Giuseppe Picciano, patron della neo Città di Fiumicino Calcio a 5 è stato quello di sognare: “Sognare – dice -fin da ragazzino, una squadra formata dagli amici più cari, un gruppo di scalmanati uniti dalla passione  sportiva, dall’amore per il calcio. E ho trovato nella società sportiva Citta di Fiumicino e nel loro presidente Massimo Chierchia un grande aiuto per la realizzazione di questo mio sogno e per questo a lui vanno i ringraziamenti mia e di tutta la squadra: grazie a lui abbiamo avuto la possibilità di partecipare al campionato provinciale di Calcio a 5 di serie D”.
Nato tutto per scherzo l’avventura del Città di Fiumicino C5 si è trasformata ben presto in una splendida cavalcata e un quarto posto a discapito di squadre esperte e blasonate. “C’era il Ponte Galeria a cui vanno i nostri complimenti per la vittoria del campionato – dice Picciano -, il Cerveteri e il 704 e tutto questo nonostante la maggior parte dei ragazzi fosse alla prima esperienza nel calcio a 5 e solo alcuni, Rugeri, Imperato e Antonacci, con campionati trascorsi alle spalle”.
“In un momento in cui dal calcio professionistico arrivano tanti esempi negativi, ho riscoperto tutta la passione per questo sport – afferma il patron Picciano -, e capito quanto sia bello e impegnativo al tempo stesso far parte di un gruppo, lottare insieme per giungere a un risultato, rispettare non solo i tuoi compagni ma anche gli avversari ed essere in fine tu stesso rispettato. Mi emoziono al pensiero che ogni polemica, ogni acredine, ogni muso lungo si dissolvessero di fronte a micidiali piatti di amatriciana fumante nei post partita. E che con un paio di bicchieri di vino anche le sconfitte subite in campo venissero subito archiviate, con stornelli e sfottò a far da colonna sonora ai fine serata. Colgo l’occasione per ringraziare a nome di tutta la squadra il mio amico e mister Rodolfo Baiocchi, per aver passato con noi un anno stupendo e che, nonostante un’esperienza trentennale nel calcio vero e proprio, si è lanciato senza timore alcuno nell’avventura del Calcio a 5. Concludo con la speranza di poter ripetere questo percorso entusiasmante anche il prossimo anno”.

[foldergallery folder=”cms/file/BLOG/6168/” title=”6168″]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick