Formula 1: a Sebastian Vettel torna il sorriso

 Formula 1: a Sebastian Vettel torna il sorriso


Dopo un avvio di campionato non brillantissimo, torna alla vittoria la Red Bull di Sebastian Vettel, presso il circuito internazionale del Barhain, conquistando anche la leadership del campionato del mondo di Formula 1.

Ennesimo cambio di scuderia  anti-Red Bull, questa volta è sailta in cattedra la Lotus, dimostrando  un passo gara davvero incredibile, piazzando l’ex iridato Kimi Raikkonen al secondo posto, a podio dopo la pausa di riflessione dalla formula 1, dopo aver più volte insidiato Vettel per la conquista del primo posto, e al terzo Grosjean risultando, effettivamente, il team più in forma della giornata di gara.

Di nuovo quarto posto per Mark Webber, in un inizio di campionato un po’ apatico, in gara mai inserito nella lotta al podio. Problemi in casa Mclaren dove gli errori sono stati più ai box che in guida, con le difficoltà sul serraggio delle ruote di Lewis Hamilton e al ritiro forzato di Janson Button  a causa dei problemi al motore.

La tanto attesa Mercedes, non va oltre il quinto posto di Nico Rosberg, sotto indagine dopo aver tenuto dietro Alonso ed Hamilton in maniera poco sportiva e il decimo posto con Michael Schumacher, dopo una bella rimonta dalla 23esima posizione in griglia a causa della retrocessione per la sostituzione del cambio.

Per la prima volta in casa Ferrari entrambi i piloti giungono a punti, con il settimo posto di Fernando Alonso, che sfrutta l’errore ai box di Hamilton per sorpassarlo e rimanergli davanti, e  il nono posto di Felipe Massa che riesce almeno a fare un passettino avanti e arrivare a punti.

Ottima la prestazione di Paul Di Resta che riesce a piazzare una Force India in crescita  al sesto posto davanti a ben tre campioni del mondo. Fuoco fatuo infine di Ricciardo che dopo aver fatto sperare il sabato con una qualifica strabiliante, non riesce a mantenere il ritmo in gara giungendo 15esimo doppiato dai primi.

 

Classifica, Mondiale di Formula 1, Round 4, Barhain

 

1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h35:10.990
2.  Raikkonen     Lotus-Renault              +     3.300
3.  Grosjean      Lotus-Renault              +    10.100
4.  Webber        Red Bull-Renault           +    38.700
5.  Rosberg       Mercedes                   +    55.400
6.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    57.500
7.  Alonso        Ferrari                    +    57.800
8.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +    58.900
9.  Massa         Ferrari                    +  1:04.900
10.  Schumacher    Mercedes                   +  1:11.400
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +  1:12.700
12.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +  1:16.500
13.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +  1:30.300
14.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:33.700
15.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
17.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Button        McLaren-Mercedes           +     1 lap
19.  Glock         Marussia-Cosworth          +    2 laps
20.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    2 laps
21.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps
22.  Senna         Williams-Renault           +    3 laps

 

 

Alessio Cavalli

 

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *