MotoGp, Portimao 2022: la pagella del Dicos

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
portimao

FABIO QUARTARARO 10: Se in qualifica non è stato il migliore, in gara El Diablo è stato straripante. Ha letteralmente annichilito gli avversari ed ha dimostrato che senza di lui la Yamaha è da sprofondo rosso. Il francese, così, vince la prima tappa europea ma soprattutto agguanta la leadership in classifica, posizione in coabitazione con Rins. Fabio c’è!

 

JOHANN ZARCO 9+: Il suo fine settimana è più che positivo. Certo partiva dalla pole position ma di fronte ad un campione del mondo in palla, si raccolgono solo le briciole. E’ il primo ducatista al traguardo ed è l’unico dei top rider desmodromici a non commettere errori. Mi piacerebbe vederlo supportato al 100% da casa madre perché sono convinto che se fosse messo nelle giuste condizioni, sarebbe ancora più competitivo. Bravo!

 

ALEIX ESPARGARO 9: Un’altra bella gara per il pilota della casa di Noale. Il terzo gradino del podio regala continuità alla crescita di competitività e permette di sognare ancora in classifica. Risultato, poi, che innalza ancora di più il morale degli uomini della casa italiana perché ancora una volta hanno messo alle spalle la concorrenza ufficiale tricolore. Ottimo!

 

ALEX RINS 8: A suon di piazzamenti lo spagnolo della Suzuki è in testa al mondiale insieme a Quartararo. La sua è una gara intelligente poiché non si lascia prendere dalla foga di inutili bagarre. Comprende che oltre non è possibile fare pena una caduta e, quindi, si regola di conseguenza. Saggio!

 

MIGUEL OLIVEIRA 7: L’idolo di casa è autore di una prova poco “saporita”. Il quinto posto non è male ma il distacco patito dal vincitore non è proprio contenuto. Forza!

 

MARC MARQUEZ 5: Durante le prove e le qualifiche ha mostrato un ritmo ed una padronanza della moto tali che non in pochi lo hanno dato per favorito. L’8 volte campione del mondo, in più, era reduce da una bella prestazione in quel di Austin. Una volta, però, spento il semaforo, non si è accesa in lui la luce che lo ha spinto a fare cose superlative. Per poco, infine, non perde il duello in casa con Alex. Non ci siamo!

 

YAMAHA: Senza il polso e le pezze di Quartararo sarebbero uccelli per diabetici.

 

DUCATI: La pezza di Zarco non copre il buco di un brutto fine settimana.

 

APRILIA: Una piacevole costante.

 

SUZUKI: Costante ancora non vincente.

 

KTM: Normale.

 

HONDA: Troppo normale.

Fonte foto: pagina Facebook MotoGp

[smiling_video id=”267924″]

var url267924 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=267924”;
var snippet267924 = httpGetSync(url267924);
document.write(snippet267924);

[/smiling_video]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick