Calcio, Ostiamare, Serie D, l’Ostiamare frena. A Genzano biancoviola ko su rigore

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Ostiamare generica

Si ferma dopo 5 vittorie di fila la corsa dei lidensi di Aldo Gardini. L’Ostiamare incappa nella sconfitta all’Abbatini di Genzano e cede la posta in palio al Cynthialbalonga. A decidere la sfida, equilibrata e avara di grandi emozioni (anche se entrambe le squadre hanno cercato di trovare il gol vittoria), un dubbio penalty concesso, nel finale, dal catanese Cutrufo ai castellani, e trasformato da Roberti, uno degli ex in campo.

Primo tempo senza sussulti, nel finale Lorusso manda alto

Primo tempo avaro di emozioni. Le due squadre provano a costruire, ma con scarsi risultati, tanto che nè Trovato nè Santilli devono compiere interventi degni di nota.

L’Ostiamare prova, nella prima parte, a rendersi pericolosa con una iniziativa di Lorusso. Cross in area, Marcheggiani va di testa ma non prende piena la sfera e questa sfila senza creare pericoli al portiere del Cynthialbalonga.

Dall’altra parte, sono sempre ex Ostiamare a creare qualche iniziativa di rilievo. Nanni, con la sua velocità e i suoi dribbling, e Roberti, bravo a fare reparto da solo. Suo anche un tentativo di tacco, in area, alla Ibra, stoppato però dall’offside.

La chance più importante arriva nel finale, poco prima del fischio di Cutrufo, direttore di gara catanese. Sugli sviluppi di corner, la palla arriva sul secondo palo a Lorusso che, in corsa, non colpisce bene e manda altissimo. Era una buona occasione.

Lorusso stoppato da Santilli, contatto Sossai-Roberti e Roberti fa 1 a 0

Nella ripresa la musica non cambia. Tanta volontà, tanto impegno, ma poche occasioni. Neanche i cambi riescono a regalare grossi sussulti ad un match che sembra avviato sullo 0 a 0.

L’unica, costruita dal Cynthialbalonga, arriva all’11’. Alessandro, spalle alla porta, in area, si gira e conclude, ma Trovato è attento e blocca con presa ferrea.

I biancoviola, molto più attivi e ficcanti della prima parte di match, rispondo al 16′. Lorusso, da posizione defilata, sulla sponda di Matteoli, ha sul destro la palla dell’1 a 0. Ma viene stoppato da un’uscita ottima di Santilli che s’immola salvando la porta castellana.

Il pari sembra la soluzione più scontata e anche giusta, vista la gara nella sua totalità. Ma al 42′ ecco l’episodio che regala la vittoria al Cynthialbalonga.

La formazione castellana recupera la sfera e riparte in attacco. Lancio in area, dove i calciatori vanno in aria a contendere la palla, compreso Trovato che con il pugno cerca di allontanare, vanamente la sfera. Sugli sviluppi contatto (dubbio) tra Sossai e Roberti che vola a terra. Per l’arbitro è calcio di rigore.

Dal dischetto lo stesso Roberti, lidense doc, firma l’1 a 0 che manda al tappeto la sua ex squadra. Finisce con la vittoria per i castellani. L’Ostia frena e ora cerca riscatto contro la capolista per ripartire!. Domenica all’Anco Marzio arriva il Giugliano.

IL TABELLINO DI CYNTHIALBALONGA – OSTIAMARE 1-0

CYNTHIALBALONGA: Santilli, Franco (28’st Ferlicca), Pompei (47’st Gagliardini), Santoni, Di Cairano, Syku, Angelilli, Luiani (44’st Sevieri), Roberti, Alessandro (36’st Bolo), Nanni (47’st Barbarossa). A disp.: Tocci, Manzo, Esposito, De Mutiis. All.: Tiozzo.
OSTIAMARE: Trovato, Lazzeri, Camara, OrchI, Sbardella, Sossai, Bertoldi (13’st Pellacani), Sabelli (38’st Bianciardi), Marcheggiani (28’st Cardillo), Lorusso, Compagnone (13’st Matteoli). A disp.: Borrelli, Berardi, Vagnoni, Ippoliti, Eleuteri. All.: Gardini.
ARBITRO: Cutrufi di Catania.
MARCATORE: 42’st Roberti (rig.,C).
ESPULSO: 42’st Sossai (C), per doppia ammonizione.
[smiling_video id=”235019″]


[/smiling_video]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick