Frascati Scherma, grande partecipazione per la festa dei medagliati olimpici

 Frascati Scherma, grande partecipazione per la festa dei medagliati olimpici


Il Frascati Scherma è tornato a festeggiare. A distanza di diversi mesi (a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia), il club tuscolano è tornato a riunirsi “in massa”: è accaduto ieri pomeriggio (all’aperto e con tutti i presenti debitamente dotati di mascherine) nell’incantevole scenario di Villa Tuscolana.

I presenti

Il presidente Paolo Molinari ha fatto gli onori di casa salutando le numerose personalità intervenute tra cui la neo sindaca di Frascati Francesca Sbardella, il consigliere comunale Riccardo Tomei, il vice presidente federale Vincenzo De Bartolomeo, il presidente del comitato regionale Claudio Fontana, il tenente colonnello delle Fiamme Gialle Edoardo Viti, il vice presidente delle Fiamme Rosse Lamberto Cignitti, il giornalista di Repubblica Mattia Chiusano, ma anche i presidenti della Roma Volley (che quest’anno si allena a Frascati) Pietro Mele e del Volley Club Frascati Massimiliano Musetti. Molinari ha voluto subito ringraziare le famiglie, gli atleti piccoli e grandi, i maestri e tutto lo staff dirigenziale che ha saputo gestire con grande operosità questo difficile periodo condizionato dalla pandemia, sottolineando come il numero delle iscrizioni sia ritornato ai livelli pre-Covid e annunciando l’ormai prossima vittoria del 13esimo scudetto della storia del Frascati Scherma.

Dopo un intervento del neo direttore sportivo Stefano Salvatore e il ricordo degli sponsor che hanno sostenuto con forza il club in questi mesi, si è passati alla celebrazione dei giovanissimi medagliati ai recenti campionati italiani Under 14 di Riccione in cui il Frascati Scherma ha conquistato la bellezza di quattro ori, un argento, cinque bronzi e tanti altri piazzamenti di tutto rispetto. Dopo un saluto agli olimpionici del passato (in particolare Valerio Aspromonte e Ilaria Salvatori), sono stati applauditi tutti i partecipanti del Frascati Scherma alla spedizione olimpica e in particolare i maestri Fabio Galli, Lucio Landi, Andrea Aquili, Luca Simoncelli, Luca Papale, Andrea Baldini e Marco Ciari (per le paralimpiadi) oltre agli atleti stranieri Carlos Llavador, Guilherme Toldo e Irem Karamete e a quelli italiani (senza medaglia) Irene Vecchi e Rossella Gregorio, ma anche Camilla Mancini e Guillaume Bianchi (andati a Tokyo come sparring partner) oltre a Francesca Palumbo, che ha sfiorato la convocazione.

Il gran finale ha visto protagonisti Daniele Garozzo e Alice Volpi (mentre era assente per impegni personali Arianna Errigo), rispettivamente medaglia d’argento individuale e di bronzo a squadre nel fioretto, che sono stati premiati dalla sindaca Sbardella e dal vice presidente federale De Bartolomeo. Poi quest’ultimo ha voluto consegnare un’onorificenza allo stesso Paolo Molinari da parte della Federazione per la sua lunga e preziosa attività dirigenziale.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *