Calcio, Vivace Furlani Grottaferrata, I° categoria, Costalunga: “Qui per scelta di cuore e ambizione”

 Calcio, Vivace Furlani Grottaferrata, I° categoria, Costalunga: “Qui per scelta di cuore e ambizione”


Un po’ di “carbone” nella calza della Befana della Vivace Furlani Grottaferrata, finora autrice di una stagione quasi perfetta. La squadra criptense è reduce dal pareggio interno nel big match pre-natalizio contro il Nettuno e da quello subito in extremis sul campo del Real Marconi Anzio penultimo nella prima sfida ufficiale del 2020.

Il racconto di Costalunga

“Domenica scorsa ci è rimasto un po’ di amaro in bocca per come è arrivato il gol del 2-2 definitivo – racconta l’esterno sinistro difensivo classe 1996 Simone Costalunga – Avevamo cominciato male la gara andando in svantaggio, ma poi avevamo ribaltato tutto con i gol di Fanasca nel primo tempo e di Capolei in un secondo giocato con determinazione. A quel punto eravamo in gestione e invece abbiamo subito la rete del pari in maniera abbastanza rocambolesca nei minuti di recupero. La nota positiva è stata quella di aver comunque guadagnato un punto sul Nettuno, sconfitto sul campo della Virtus Divino Amore”.

E proprio i capitolini ospiteranno anche la Vivace Furlani Grottaferrata nel turno di domenica prossima: “Uno scontro diretto importante contro un avversario che indubbiamente sarà molto carico e che a livello offensivo ha sicuramente soluzioni importanti – pronostica Costalunga – Un pareggio? Noi scendiamo in campo sempre per vincere e proveremo a farlo anche domenica”.

A due turni dalla fine del girone d’andata, il bilancio della prima squadra del club castellano è comunque molto positivo: “Sia per l’atteggiamento del gruppo che per i risultati ottenuti non possiamo che essere soddisfatti. Siamo primi in classifica e abbiamo anche un piccolo margine di vantaggio sulle concorrenti, inoltre siamo ancora in corsa nella Coppa Lazio, altro obiettivo a cui questo club tiene molto”.

Costalunga, ex Monterosi e Grifone, ha deciso di scendere di categoria per una serie di motivi: “Innanzitutto sono di Grottaferrata e poi sono legato da un rapporto di parentela ed affetto con mia zia Claudia Furlani che è la presidentessa del club. Al di là di questo, è stato semplice sposare il progetto ambizioso della Vivace Furlani Grottaferrata che è cresciuta tanto a livello societario anche grazie all’ingresso nel consiglio direttivo di un personaggio importante come Paolo Coppitelli”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *