La pista di Imola è stato il teatro delle ultime sfide del CIV.

Nella classe 600 Supersport, dopo un brutto infortunio, Luigi Montella ha ritrovato il sorriso.

Il napoletano, specie nella seconda manche, è ritornato a girare quasi con gli stessi ritmi di inizio stagione: “Il caldo – racconta Montellaè stato l’assoluto protagonista delle qualifiche; tutti avevamo problemi di grip al posteriore; mi sono qualificato, così, solo ventesimo. In Gara 1 dopo lo spegnimento del semaforo sono rimasto imbottigliato alla prima curva. Purtroppo, poi, non sono riuscito a recuperare ed ho chiuso diciottesimo. Le modifiche apportate alla moto prima della seconda gara mi hanno regalato maggior feeling che si è visto subito perché ero in forte recupero. Un contatto, però, alla variante bassa mi ha buttato fuori pista. Certo sono riuscito a ripartire ma ho tagliato il traguardo lontano dai giochi che contano. Nonostante tutto sono molto contento perché ho ritrovato il feeling con la moto. E’ importante perchè è stata la prima gara che ho fatto dopo l’intervento alla scafoide. In merito ringrazio il dottor Grassi che mi ha seguito perché ha fatto davvero un lavoro eccezionale. Ringrazio anche le aziende Bava, Opportunity Shop, EMG S.n.c., Ita Carrelli, Albatros, Gaffe e gli sponsor tecnici RC Racing Radiator e HT Sinlubit; sono fondamentali per permettermi di giocarmi le sfide di uno dei campionati più importanti del panorama europeo. I prossimi giorni saranno di duro allenamento perché è tanta la voglia di ritornare in forma per il doppio round di fine mese che si terrà sul tracciato di Misano”.