Mondiali Femminili 2018: domani l’esordio dell’Italia nella 3a fase

 Mondiali Femminili 2018: domani l’esordio dell’Italia nella 3a fase


Dopo tre giorni di attesa la nazionale italiana femminile domani esordirà nella terza fase del Campionato Mondiale 2018, affrontando le padrone di casa del Giappone: ore 12.20 in diretta tv su RaiDue.
Le ragazze di Davide Mazzanti, reduci da nove vittorie consecutive, lunedì e martedì (contro la Serbia) si giocheranno l’accesso alle semifinali iridate che si svolgeranno a Yokohama (18-19 ottobre).
Il primo ostacolo sulla strada di Chirichella e compagne sarà il Giappone, squadra che rispetto ai pronostici della vigilia è riuscito a ritagliarsi un posto tra le sei migliori formazioni al mondo.
Nelle prime due fasi il bilancio della formazione nipponica è di sette vittorie e due sconfitte (entrambe al tie-break con Olanda e Brasile). In stagione Italia e Giappone si sono affrontate tre volte: due amichevoli con una vittoria a testa e nella Vnl dove le asiatiche s’imposero 3-2 al tie-break.
L’ultimo precedente al Mondiale, invece, risale al 2014: a Bari le azzurre vinsero 3-0.
In virtù della sconfitta odierna del Giappone contro la Serbia 0-3, Chirichella e compagne domani in caso di vittoria si garantiranno l’accesso alle semifinali per le medaglie.
“Domani finalmente s’inizia e sappiamo che il bello arrivo adesso – le parole di Lucia Bosetti – Le vittorie delle fasi precedenti non contano più, bisognerà ripartire da capo e noi siamo concentrate sul nostro obiettivo. Dopo così tante partite in pochi giorni ci voleva un po’ di riposo, lo stress iniziava a farsi sentire. Siamo pronte ad affrontare il Giappone, sapendo che è una squadra forte e capace di difese eccezionali. Non dovremo commettere l’errore di perdere la pazienza, magari potrà succedere di non mettere a terra la palla al primo attacco, però conosciamo bene le nostre avversarie e abbiamo le armi per metterle in difficoltà”.
“Come le mie compagne sono molto emozionata di giocare una gara così importante – prosegue Lucia – Dal mio primo Mondiale nel 2010 è passato davvero tanto tempo, mentre nel 2014 non ho potuto prendere parte (per infortunio ndr). Davanti a noi abbiamo una grande possibilità e cercheremo di sfruttarla al meglio. Da casa mi arrivano moltissimi messaggi di sostegno, sia prima che dopo le partite, e questo ovviamente fa molto piacere, anche se non ci montiamo la testa e continuiamo a essere focalizzare sul nostro obiettivo.
Come nelle precedenti partite mi aspetto una squadra molto grintosa, che dal primo all’ultimo punto lotti su ogni pallone. Nella prima fase anche con avversari sulla carta più deboli sarebbe stato facile calare a livello di concentrazione e lasciare per strada qualche set, invece, con il giusto atteggiamento abbiamo imposto sempre il nostro gioco. Sarà fondamentale continuare così, mantenendo questo ritmo, e andare avanti per la nostra strada senza pensare troppo alle squadre che dovremo affrontare. Prima veniamo sempre noi”.
Nella prima giornata di gare della terza fase la Cina si è imposta sugli Stati Uniti 3-2 (25-22, 19-25, 20-25, 25-23, 15-9), mentre nel nella seconda sfida il Giappone ha ceduto alla Serbia 0-3 (19-25, 18-25, 23-25).
Tra le vice campionesse olimpiche è scesa regolarmente in campo Tijana Boskovic, tenuta a riposo nelle due precedenti partite.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *