Rea: “Mi sento carico per l’ultima gara prima dell’estate”





Le cose non potevano andare meglio per Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) a Laguna Seca: due vittorie magnifiche, la prima doppietta negli USA ed il vantaggio incrementato nella classifica del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike. Ma con un nuovo tracciato arriva una sfida diversa: il Round Pirelli Riviera di Rimini è dietro l’angolo ed il nordirlandese non può adagiarsi sugli allori.

Prova di ciò sono le gare dello scorso anno al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Rea non è riuscito a vincere nessuna delle due manche, nel 2017 è successo solamente altre due volte (Imola e Lausitzring sono stati gli altri due circuiti dove non ha trionfato). Ha vinto in Italia proprio due mesi fa ed è apparso incisivo da quando il mondiale è approdato in Eurpa, incrementando il vantaggio su Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) di 75 punti. Ma mancano ancora dieci gare ed in palio ci sono 250 punti, la lotta è ancora aperta.

Il tre volte campione del mondo ha trascorso le ultime settimane rilassato dopo due prestazioni impressionanti a Laguna Seca: “Misano è una delle mie gare preferite della stagione. Quest’anno abbiamo programmato una vacanza con la famiglia prima della gara, in spiaggia e con il nostro motorhome. In questo modo mi preparo perfettamente per il fine settimana, mi sento ricaricato per l’ultima gara prima della pausa estiva”.

Riposato e ricaricato, il britannico è pronto per tornare a Misano: “Il circuito è abbastanza semplice e ha un insieme di tutto. Nonostante sia in piano, è difficile trovare un compromesso con il setup, quindi venerdì lavoreremo sodo per poter essere competitivi. È importante rafforzare la nostra posizione in campionato, il nostro obiettivo è di continuare a lavorare nel modo in cui abbiamo fatto nelle gare precedenti e massimizzare il nostro potenziale”.




Fonte: worldsbk.com



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 5306 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*