Le cose non potevano andare meglio per Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) a Laguna Seca: due vittorie magnifiche, la prima doppietta negli USA ed il vantaggio incrementato nella classifica del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike. Ma con un nuovo tracciato arriva una sfida diversa: il Round Pirelli Riviera di Rimini è dietro l’angolo ed il nordirlandese non può adagiarsi sugli allori.

Prova di ciò sono le gare dello scorso anno al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Rea non è riuscito a vincere nessuna delle due manche, nel 2017 è successo solamente altre due volte (Imola e Lausitzring sono stati gli altri due circuiti dove non ha trionfato). Ha vinto in Italia proprio due mesi fa ed è apparso incisivo da quando il mondiale è approdato in Eurpa, incrementando il vantaggio su Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) di 75 punti. Ma mancano ancora dieci gare ed in palio ci sono 250 punti, la lotta è ancora aperta.

Il tre volte campione del mondo ha trascorso le ultime settimane rilassato dopo due prestazioni impressionanti a Laguna Seca: “Misano è una delle mie gare preferite della stagione. Quest’anno abbiamo programmato una vacanza con la famiglia prima della gara, in spiaggia e con il nostro motorhome. In questo modo mi preparo perfettamente per il fine settimana, mi sento ricaricato per l’ultima gara prima della pausa estiva”.

Riposato e ricaricato, il britannico è pronto per tornare a Misano: “Il circuito è abbastanza semplice e ha un insieme di tutto. Nonostante sia in piano, è difficile trovare un compromesso con il setup, quindi venerdì lavoreremo sodo per poter essere competitivi. È importante rafforzare la nostra posizione in campionato, il nostro obiettivo è di continuare a lavorare nel modo in cui abbiamo fatto nelle gare precedenti e massimizzare il nostro potenziale”.

Fonte: worldsbk.com