Jonathan Rea, pilota del Kawasaki Racing Team, si è riscattato in Gara2 nella domenica del Lausitzring con una prestazione dominante, con 9.3 secondi di margine sul secondo classificato Alex De Angelis e sul pilota del Barni Racing Team, Xavi Fores.
La pioggia è iniziata a scendere durante l’inno nazionale tedesco, quando ormai la griglia di partenza era schierata e i piloti erano pronti per affrontare Gara2. La partenza è stata successivamente ritardata per ben due volte, a causa del maltempo, e quando la corsa è finalmente iniziata Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) ha subito preso il comando, davanti a Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) e al compagno di squadra Jonathan Rea. Sykes è andato largo, permettendo a  Rea di passarlo, mentre Nicky Hayden (Honda World Superbike Team) autore di una brutta partenza, si è subito trovato in diciassettesima posizione.
Sykes è stato la prima vittima del meteo ed è scivolato prima della fine del primo giro, lasciando che Rea aumentasse il vantaggio sul gruppo e anche nella classifica mondiale. Sykes è poi tornato in pista e ha salvato quattro punti tagliando il traguardo in dodicesima posizione. Lorenzo Savadori (IodaRacing), Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati), Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) e De Angelis hanno avuto un gran passo sul bagnato e hanno ben presto braccato Davies. Giugliano al quinto giro è stato poi vittima di un highside a causa del quale ha visto sfumare il podio e il giro successivo è toccato a Savadori, dopo aver siglato il giro più veloce.
Dopo la caduta di Sykes, il Campione del mondo in carica Jonathan Rea ha aumentato il distacco e si è assicurato la vittoria, guadagnando 25 punti importanti per la difesa al titolo. Alex De Angelis ha messo a segno una prestazione incredibile, conquistando il secondo gradino del podio davanti a Xavi Forés (Barni Racing Team). Con i suoi connazionali fuori, Leon Camier ha portato la sua MV Agusta in quarta posizione, e alle sue spalle Sylvain Guintoli ha superato Chaz Davies ottenendo la top 5.

Il pilota del Milwaukee BMW Josh Brookes ha mostrato le sue abilità sull’asfalto bagnato e ha terminato la gara in settima posizione, davanti a Michael van der Mark che, dopo una scivolata negli istanti finali, è riuscito a riprendere la corsa. La top ten è conclusa da Roman Ramos (Team GOELEVEN) e da Nicky Hayden, portacolori dell’Honda WorldSBK. Il pilota del VFT Racing Luca Scassa ha finito in undicesima posizione, mentre il portacolori del Grillini Racing Team Gianluca Vizziello è tredicesimo.
Non hanno portato a termine la gara, invece, Anthony West (Pedercini Racing), Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team), entrambi i piloti dell’Althea BMW Jordi Torres e Markus Reiterberger, Saeed Al Sulaiti (Pedercini Racing Team) e Dominic Schmitter (Grillini Racing Team).
Jonathan Rea difenderà ora la leadership nell’undicesimo round del FIM MOTUL World Superbike Championship a Magny-Cours, tra due settimane.
Fonte: worldsbk.com