A due settimane dal Gran Premio d’Italia, il Circus della Formula 1 si sposta a Singapore per affrontare il circuito di Marina Bay, 61 tornate lunghe 5.065 metri, per quello che ormai otto fa, nel 2008, fu il primo Gran Premio in notturna del calendario. Cambio radicale di scenario tra l’autodromo di Monza e la città-Stato del sud-est asiatico, dove gli alti tassi d’umidità ed il continuo rischio piogge rendono assolutamente imprevedibile lo svolgimento delle prove, illuminate artificialmente dai circa 1700 proiettori di un impianto tutto made in Italy.

Fonte: ferrari.com