Con le finali di sabato pomeriggio della “Castelli Cup”, che hanno seguito quelle della settimana
precedente della “Divino Amore Cup”, la Virtus Divino Amore Calcio ha praticamente concluso
la sua annata. Una grande festa di chiusura presso il centro sportivo “Millevoi”, popolato da
tantissime squadre e dai rispettivi genitori.

Cinque le categorie che hanno visto svolgere le finali dei rispettivi tornei: i padroni di casa hanno
potuto applaudire i Pulcini 2009 di mister Luca Lombardi che hanno battuto il Frascati 3-1 e si
sono aggiudicati la manifestazione, ma tanti complimenti vanno fatti pure ai Pulcini 2007 di
mister Maurizio Addati che sono stati sconfitti solamente in finale dall’Albalonga col punteggio
di 4-1.

Le dichiarazioni di Emiliano Renzi

«Due gruppi che hanno fatto vedere buone cose nell’arco della stagione, ma devo dire che siamo molto soddisfatti di tutta la Scuola calcio – spiega il responsabile del settore Emiliano Renzi – In particolare i 2009 hanno raggiunto la semifinale ad un torneo organizzato dalla Cynthia e poi hanno sfiorato il successo anche nella finale del torneo di Capannelle. Pure i 2007 hanno ben figurato nel precedente torneo di Natale di Capannelle in inverno e ora si sono confermati facendo un buon percorso in questo torneo “di casa”. Siamo felici dei riscontri che ci danno i nostri gruppi di base che rappresentano il cuore della nostra attività giovanile».

Per la cronaca bisogna ricordare anche il successo del Savio nella categoria maggiore della “Castelli Cup”, vale a dire la classe 2006: il club capitolino ha avuto la meglio dell’Albalonga ai calci di rigore dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. I castellani si sono rifatti nella categoria 2008 dove, sempre ai rigori, hanno piegato la Lepanto. Infine tra i 2010 il titolo è andato sempre ai Castelli, con il Cecchina che si è imposto sul Frascati per 2-0.

Ora è tempo di programmare il futuro, nella speranza che il buonsenso prevalga e che la Virtus Divino Amore possa fare calcio anche nella prossima stagione nel centro sportivo “Millevoi” dopo i notevoli sforzi organizzativi ed economici profusi da sempre e in particolare negli ultimi anni.