Rally Dakar – La Mini pronta a continuare la striscia di successi

 Rally Dakar – La Mini pronta a continuare la striscia di successi


Il momento è arrivato. Dal 4 al 17 gennaio 2015, le dune ed il deserto accoglieranno la 37ma edizione del Rally Dakar che si snoderà fra Argentina, Cile e Bolivia. La MINI, vincitrice del più famoso e avventuroso rally-marathon del mondo dal 2012 al 2014 con la MINI ALL4 Racing, si presenterà ai nastri di partenza nel ruolo di campione in carica. L’onore toccherà anche a Joan “Nani” Roma (ES) ed il suo copilota Michel Périn (FR) che hanno vinto la scorsa edizione della Dakar. I due, per il 2015, sono concentrati su un solo obiettivo ovvero quello di rimanere i campioni in carica.

La Dakar è la sfida estrema per piloti e squadre, cosa questa che la rende uno degli eventi più coinvolgenti di tutto il motorsport. Negli ultimi anni, MINI ha affrontato questa sfida eccezionale con grande successo, scrivendo un capitolo importante nella storia del rally – ha affermato Jochen Goller, Senior Vice President MINI – Con la grande visibilità internazionale e le sue caratteristiche estremamente esigenti, la Dakar si adatta perfettamente alla filosofia del marchio MINI. Tutti i piloti ed i copiloti che affronteranno i 9000 chilometri nel cuore del Sud America, amano fare cose speciali. In questo senso condividono le stesse emozioni che muovono i clienti MINI sulle
strade. La Dakar offre a MINI un’opportunità unica di comunicare con i suoi fans, con gli appassionati della corsa e con tutte quelle persone che si godono lo sport in posti esotici come il Sud America. 

Al di là delle statistiche e dei risultati. Queste ragioni, unite ai nostri successi ottenuti negli ultimi tre anni e al desiderio continuo di migliorarsi, ci hanno fatto decidere di estendere il nostro impegno alla Dakar oltre il 2015. Saremo infatti presenti anche nel 2016 e nel 2017”.

Un anello lungo 9111 Km nel continente Sudamericano che  attraversa il Cile, la Bolivia per richiudersi in Argentina. E’ il percorso del Rally Dakar 2015. Un tracciato che include molte insidie. Si va dalle spietate pietraie, alle vette mozzafiato delle Ande. Dal caldo soffocante del deserto di Atacama, fino alle soffici dune sabbiose.
Ostacoli difficili e imprevedibili che spesso portano i concorrenti a correre verso l’ignoto. Ma è questo che rende la Dakar la sfida estrema del motorsport. Quella più affascinante per piloti e appassionati di tutto il mondo.
Nelle giornate di gara, squadre e piloti iniziano a lavorare prima dell’alba e finiscono molte ore dopo il tramonto. In mezzo ci sono prove speciali impegnative, alcune delle quali lunghe 518 chilometri. 
Il totale di queste prove porta il conto dei chilometri a 4500, ai quali bisogna aggiungerne altri 4500 che servono per trasportare tonnellate di materiale dal traguardo di una tappa alla partenza di quella successiva. Il riposo è sconosciuto e dormire diventa un bene prezioso, raro da trovare. Piloti e copiloti inoltre, devono prepararsi meticolosamente studiando il percorso e cercando di anticipare gli imprevisti che la Dakar mette di fronte. Quest’anno i concorrenti si troveranno ad affrontare molte prove speciali di vario tipo. Alcune nuove, altre reintrodotte, ma tutte imporranno di dimostrare le proprie abilità al fine di poter vincere. In alcune di queste tappe inoltre non si potrà contare sul supporto della squadra e gli equipaggi dovranno arrangiarsi da soli.
Alla fine, la Dakar è una storia fatta di sfide appassionanti, competizione, emozioni e avventura. Tutti valori fondamentali che è possibile ritrovare nel marchio MINI, perché le grandi sfide e i successi fanno parte del DNA della casa. La Dakar 2015 sarà certamente la prova più grande per questi valori. Ecco perché MINI e X-raid si sono preparati al massimo. La vettura che ha vinto le ultime tre edizioni della Dakar è stata ulteriormente perfezionata proprio per rispondere ai nuovi difficili impegni che la attendono.
Prestazioni, robustezza e affidabilità sono stati i punti di forza che hanno permesso alla MINI ALL4 Racing di portare a casa tre vittorie consecutive. Il tutto grazie ad un gruppo di ingegneri che ha speso innumerevoli ore di lavoro per far si che anche nel 2015 la MINI ALL4 Racing possa eccellere una volta di più.
A tutto questo va aggiunto uno schieramento di piloti veloci ed esperti. Nomi come Joan “Nani” Roma, vincitore della Dakar 2013, Krzysztof Holowczyc (PL) primo nel 2014 FIA World Cups for Cross- Country Rallies, Vladimir Vasilyev (RU) e Nasser Al-Attiyah (QT) vincitore nella Dakar del 2011. Ci sono quindi molte ragioni affinché i fans della MINI, della Dakar e dell’X-raid possano aspettarsi un’altra affascinante avventura quando, il 4 gennaio 2015, la corsa partirà.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Pasquale Parisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *