Motomondiale: GP di Germania, motoGP, vittoria di Marquez e testa del mondiale

 Motomondiale: GP di Germania, motoGP, vittoria di Marquez e testa del mondiale


Marc Marquez - GP di Germania - Sachsenring 2013
Marc Marquez – GP di Germania – Sachsenring 2013

Alla sua quarta affermazione di fila sul circuito del Sachsenring il fenomeno della motoGP Marc Marquez, Repsol Honda Team, è senza dubbio il re della pista tedesca. Il giovane pilota spagnolo dopo aver conquistato la pole position si mette tutti alle spalle grazie ad un passo gara incredibile sempre sul ritmo del 1’22” e ad una piccola rimonta dopo una partenza non proprio brillante.
Alle sue spalle uno scatenato Cal Crutchlow, Yamaha Tech3, che dopo essersi attardato in partenza a testa bassa si rimette in riga raggiungendo nel finale lo stesso Marquez non riuscendo ad ingaggiare un duello che si sarebbe tanto piaciuto vederlo. Chiude il podio un Valentino Rossi, Yamaha Factory Teamche avrebbe dovuto tentare qualcosa di più con due dei tre protagonisti fuori a causa delle cadute dei giorni scorsi rischiando qualcosa,  facendo un mea culpa per una scelta di setting forse sbagliata come da lui stesso dichiarato.
Buona prestazione di Stefan Bradl, LCR Honda, che dopo aver comandato nei primi giri la gara di casa, ha chiuso un po’ il gas accontentadosi di un quarto posto, miglior risultato in motoGP, vincendo la “gara” tra i piloti Honda satellite con Alvaro Bautista, Go&Fun  Honda Gresini,  in quinta posizione.
Sesto posto per l’altra Yamaha del Team Tech3 con Bradley Smith seguito da Andrea Dovizioso, Team Ducati, settimo che regola in volata un Aleix Espargaro sempre più veloce con una ART Aprilia “bombatissima” autore di una gran partenza e terzo per qualche giro nella prima parte di gara. A chiudere la top ten le due Ducati di Nicky Hayden, e Michele Pirro sempre più in difficoltà con risultati che scarseggiano e una moto ancora in alto mare e lontana dai fasti di un tempo.
In campionato vola Marc Marquez che va a prendersi la leadership in campionato salendo a 138 punti spodestando il suo compagno di squadra Dani Pedrosa  fermo a 136 e da Jorge Lorenzo a 127. Appuntamento la prossima settimana a Laguna Seca nel primo dei due appuntamenti americani.

Classifica Gran Premio di Germania, Sachsenring 2013

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 30 giri in
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.559
03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 9.620
04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 13.992
05- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 21.775
06- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 25.080
07- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 30.027
08- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 30.324 (CRT)
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 45.355
10- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 47.142
11- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 47.824 (CRT)
12- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 48.523 (CRT)
13- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 54.428 (CRT)
14- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1’00.323 (CRT)
15- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’05.530 (CRT)
16- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 1’09.153 (CRT)
17- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’15.601 (CRT)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 1’19.683 (CRT)
19- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – a 1 giro (CRT)

 

 

Emanuele Bompadre

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Emanuele Bompadre

Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *