Mondiale SBK: prima vittoria di Sylvain Guintoli in SBK

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

In gara 1 del terzo round del mondiale SBK presso il circuito di Assen, bellissima vittoria del francese Sylvain Guintoli, su Ducati del Team Effenbert Liberty Racing, sottolineando la netta crescita della squadra italo-ceca negli ultimi anni, conquistando oggi la prima vittoria di categoria, in una gara fortemente caratterizzata dalla pioggia, e dall’instabilità del meteo.

Gara divisa in due parti con la  prima metà della contesa sull’asciutto, in cui tenta la fuga il poleman Tom Sykes, Kawasaki Racing Team, fino a quando il cedimento del motore ha costretto l’nglese a dare forfait a favore di Marco Melandi, BMW Motorrad Motorsport, fino a quando la pioggia ha iniziato a cadere provocando scivolate che hanno costretto la direzione di gara a sospendere la gara dichiarandola “wet”.

Sosta per montare le rain e sistemare le moto cadute per permettere ai piloti di rientrare in griglia per la seconda partenza con nove giri ancora da effettuare.

Alla restart prendono il comando Leon Haslam, BMW Motorrad Motorsport, e Johnny Rea, Honda World Superbike, dimostrando che gli anni passati nel BSB con intere gare sotto la pioggia, fanno davvero la differenza, con i due piloti inglesi che guadagnano secondi sui diretti inseguitori.

Come spesso accade in queste situazione, arrivano le cadute fortunatamente senza conseguenze, inizia Rea seguito da  Haslam, lasciando Ayrton Badovini, BMW Motorrad Italia, autore di una gara magistrale, al comando, almeno fino alla caduta, liberando la prima piazza a favore di Carlos Checa, e ad un arrembante Sylvain Guintoli che pochi giri dopo prende il comando sferrando giri veloci che gli fanno guadagnare un certo gap di sicurezza, andando a vincere la gara, tra la commozione del pilota e di tutto il Team.

A sorpresa Davide Giugliano che chiude in seconda posizione sorpassando il compagno di squadra e campione del mondo in carica Carlos Checa, non mostrando alcun timore reverenziale. Ottima rimonta di Max Biaggi dalla 17esima posizione fino alla quarta, anche lui sorpassato nel finale dal compagno e secondo pilota Aprilia Eugene Laverty. Più indietro Marco Melandri che non riesce a ripetere la prestazione della prima parte di gara sull’asciutto con svariati problemi di feeling con le gomme della  sua BMW.

 

Classifica Gara 1, Mondiale SBK, Round 3, Assen

 

01- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – 9 giri in 18’38.395
02- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 2.633
03- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 3.031
04- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 3.927
05- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 4.374
06- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 11.359
07- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 26.412
08- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198 – + 37.562
09- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 49.896
10- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1’08.847
11- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1’11.760
12- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1’13.988
13- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1’27.019
14- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – a 1 giro
15- Mark Aitchison – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – a 2 giri

 

 

Emanuele Bompadre

 

 

[nggallery id=111]

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick