Giornata di sole per la 26° edizione “Dal bel mare al bel monte”

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
mare
Per la 26^ puntata di “Dal bel mare al bel monte” lo staff del CAEM/Scarfiotti ha allestito il tradizionale appuntamento con i cronometri sulle prove disegnate al kartodromo “Dino Ferrari”, che hanno aperto il programma, per poi dare spazio alla cultura con la visita al Palazzo dei Priori nella centrale Piazza del Popolo, seguita da un giro turistico che ha offerto un inedito sguardo sulle colline fermane. I venti tratti cronometrati al kartodromo sono stati coperti dagli equipaggi protagonisti sotto un caldo sole, impegnatissimi con le loro belle auto d’epoca ad avvicinare i tempi imposti. Una volta completate le due sezioni di prove i radunisti sono saliti verso il centro storico del capoluogo per la sosta nel panoramico Piazzale Azzolino, con vista sul mare e sul Conero.

Pittori

Ad attendere i partecipanti la mostra “I Pittori della realtà, verità e illusione tra Seicento e Novecento” allestita nel Palazzo dei Priori e curata da Vittorio Sgarbi. Il Palazzo domina Piazza del Popolo, cuore della città ed è il principale polo museale di Fermo, con la Pinacoteca, la bellissima Sala del Mappamondo e la grandiosa Biblioteca tra le principali d’Italia.
All’arrivo dei radunisti era presente anche il sindaco Paolo Calcinaro. Una volta ammirate le tele esposte, tutti di nuovo a bordo delle auto d’epoca che hanno coperto in totale un itinerario di circa 35 km, con la parte conclusiva che si è snodata da Fermo verso San Girolamo, Capparuccia, San Marco e Ponzano di Fermo, con spettacolari vedute sulle rigogliose colline e l’insolita neve presente sul Vettore ed i vicini Monti Sibillini. L’appuntamento finale è poi stato presso la Country House Villa Montotto in territorio di Monterubbiano, che ha ospitato la conclusione dell’evento con il pranzo finale per gustare le specialità enogastronomiche locali, la premiazione delle classifiche di merito ed il saluto dello staff del CAEM/Scarfiotti guidato dal neo-presidente Mirko Recanatesi.

Mattinata

Le prove della mattinata hanno decretato vincitore assoluto l’inossidabile settempedano Gian Paolo Paciaroni su A112 del 1970, che ha preceduto il concittadino Pietro Caglini con Gianfilippo Bugiardini su Lancia Fulvia Coupé del 1975 ed il treiese Andrea Carnevali con il figlio Francesco su Lancia Fulvia Coupé del 1973. Ad aggiudicarsi la Classifica Femminile l’aretina Rita Magnanini con Enrico Valentini su Lancia Fulvia Zagato del 1969, mentre a prevalere nella Classifica Giovani under 40 è stata la montefanese Michela Cesari con Michele Moglie su Fiat 1200 Cabriolet del 1961.
Classifica assoluta: 1° Paciaroni (A112/1970) p.79,9; 2° Caglini-Bugiardini (Lancia Fulvia Coupé/1975) p.222,25; 3° Carnevali A.-Carnevali F. (Lancia Fulvia Coupé/1973) p.228,36; 4° Alessandrelli N.-Alessandrelli M. (Fiat 1100-103/1955) p.251,1; 5° Pieroni (Fiat 600 Sporting/1998) p.304,92.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick