Tiro con l’arco, Coppa del Mondo, i convocati per Gwangju

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Dopo l’esordio ad Antalya (Tur), condito dalle due finali ottenute dalle squadre olimpiche azzurre, la Coppa del Mondo torna dal 17 al 22 maggio con la seconda tappa che si svolgerà a Gwangju in Corea del Sud, la patria dell’arcieria internazionale. In casa dei maestri coreani l’Italias tenterà di ripetere quanto di buono fatto in Turchia, dove è arrivato un argento e un quarto posto.

Nell’olimpico, rispetto alle precedenti convocazioni, tornano tra i titolari Marco Galiazzo e Chiara Rebagliati. Insieme a loro Mauro Nespoli, David Pasqualucci, Alessandro Paoli, Lucilla Boari, Tatiana Andreoli e Karen Hervat. Nel compound convocazione per Viviano Mior, Federico Pagnoni, Sergio Pagni, Marcella Tonioli, Elisa Roner e Paola Natale.

Torna a metà maggio la Coppa del Mondo 2022. Gli azzurri, dopo le buone prestazioni nella prima tappa di Antalya, in Turchia, con la vittoria dell’argento a squadre nell’arco olimpico maschile e il quarto posto delle azzurre, voleranno a Gwangju in Corea del Sud dove è prevista la seconda fase dal 17 al 22 maggio, in casa della Nazionale che domina in questa disciplina sportiva, in ambito olimpico e mondiale, a partire da Seul 1988.

I convocati per l’arco olimpico

Il direttore tecnico della Nazionale italiana Giorgio Botto ha deciso di cambiare qualche elemento rispetto alle gare in Turchia. Nell’arco olimpico torna tra i titolari, al posto di Federico Musolesi, l’olimpionico Marco Galiazzo (Aeronautica Militare), che completa la squadra maschile insieme a Mauro Nespoli (Aeronautica Militare), Alessandro Paoli (Fiamme Azzurre) e David Pasqualucci (Aeronautica Militare), il terzetto che ha conquistato l’argento a squadre ad Antalya, superato in finale da Taipei.

Anche nel femminile c’è un cambio con Vanessa Landi che lascia il posto a Chiara Rebagliati (Fiamme Oro), premiata dopo le ottime prove al Grand Prix di Plovdiv. L’atleta ligure ritrova le compagne di squadra di Tokyo, anche loro portacolori delle Fiamme Oro, Tatiana Andreoli e Lucilla Boari. Queste ultime, insieme a Karen Hervat (Aeronautica Militare), anche lei confermata per Gwangju, hanno ottenuto il quarto posto in Turchia dopo la finale persa allo spareggio contro Taipei.

I convocati del compound

Meno folta, rispetto ad Antalya, la lista dei convocati del compound. Sulla linea di tiro coreana scenderanno 6 arcieri invece che otto. Viviano Mior (Kosmos Rovereto) e Federico Pagnoni (Compagnia Arcieri Bresciani), già presenti all’esordio della stagione all’aperto, saranno affiancati da Sergio Pagni (Arcieri Città di Pescia); nel femminile Marcella Tonioli (Arcieri Montalcino) guiderà la squadra femminile composta anche da due giovani, ma già con una buona esperienza internazionale, Elisa Roner (Kosmos Rovereto) e Paola Natale (Arcieri Cormons).

Lo staff che seguirà gli arcieri in Corea del Sud sarà composto dal capo delegazione Stefano Tombesi, dai tecnici dell’arco olimpico Matteo Bisiani e Amedeo Tonelli, dal direttore tecnico del compound Flavio Valesella, dallo psicologo Manolo Cattari e dal fisioterapista Andrea Rossi.

Il gruppo azzurro, che rimarrà in raduno al centro tecnico federale di Cantalupa fino a domani, partirà da Milano Malpensa venerdì pomeriggio per raggiungere la Corea del Sud sabato 14 maggio. La competizione prenderà il via martedì 17 e finirà il 21 e 22 maggio rispettivamente con le finali del compound e del ricurvo.
[smiling_video id=”277272″]


[/smiling_video]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick