Il Napoli di Spalletti ne vince 7 su 7 ed è ancora primo. Battuta la Fiorentina per 2-1

 Il Napoli di Spalletti ne vince 7 su 7 ed è ancora primo. Battuta la Fiorentina per 2-1


Nella sfida delle 18 di domenica 3 ottobre il Napoli capolista ha incontrato la Fiorentina al Franchi.

Partita non facile per gli azzurri che dovevano a tutti i costi dimenticare la sconfitta di giovedì scorso in Europa League contro lo Spartak.

Partita emotivamente complicata anche per un ex indimenticato e indimenticabile per il Napoli e per Napoli, José Maria Callejon.

Lo spagnolo è stato per 7 anni uno dei perni principali degli azzurri, di tutti gli allenatori che si sono susseguiti sulla panchina partenopea, insostituibile.

Un giocatore che non ha mai celato il suo amore per la città del Vesuvio e la maglia azzurra, ma che da professionista e grande uomo, quale è, oggi veste i colori viola con serietà e passione.

Una partita insomma carica di emozioni, peccato purtroppo per i soliti cori vergognosi contro il popolo napoletano che ancora si sentono intonare in alcuni stadi, ma la mamma dei cretini, si sa, è sempre incinta.

Non c’era Ounas oggi, per distrazione al retto femorale.

Queste le formazioni in campo:

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Biraghi, Quarta, Milenkovic, Odriozola; Duncan, Erick, Bonaventura; Gonzalez, Callejon, Vlahovic.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui, Anguissa, Fabian, Zielinski, Lozano, Osimhen, Insigne. A disposizione: Meret, Marfella, Ghoulam, Juan Jesus, Malcuit, Manolas, Zanoli, Demme, Elmas, Mertens, Petagna, Politano

Fischio d’inizio alle 18.06.

Al minuto 13 gli applausi del Franchi sono tutti per Davide Astori.

I primi 20 minuti di gioco vedono due squadre molto equilibrate-

Al 22’ Anguissa si divora il gol del vantaggio.

Al 28 va in gol la Fiorentina con Martinez Quarta su sviluppo da calcio d’angolo.

Partita in salita per gli azzurri di Spalletti.

Al 36’ il Napoli guadagna un calcio di rigore co Martinez Quarta che falcia Osimhen lanciato verso la porta viola. Ammonito il giocatore viola.

Sul dischetto il capitano Lorenzo Insigne. Rigore respinto da Dragowski, ci riprova Insigne ma viene respinto di nuovo dal portiere, sulla ribattuta arriva Lozano che la mette dentro.

Proteste dei giocatori della Fiorentina per presunto fallo sul portiere di Lorenzo Insigne nell’occasione del gol. Tutto regolare per l’arbitro.

Al 46’ grandissima giocata di Osimhen, rovesciata sottoporta fuori di poco.

Si torna negli spogliatoi in parità.

Nel secondo tempo si riparte in ritardo e con le stesse formazioni di inizio gara.

Inizio aggressivo dei padroni di casa.

Al 50’ punizione Napoli calciata da Insigne, buttata nel mezzo messa dentro di testa da Rahmani sul secondo palo.

il Napoli si riporta in vantaggio.

Al 52’ altra occasione per gli azzurri con Osimehn che la mette di poco fuori.

Due ammoniti, uno per parte, Pulgar per i viola e Anguissa per gli azzurri.

Al 55’ ci prova la Fiorentina con una serie di corner.

Al 57’ cambio per la Fiorentina esce Callejon, entra Sottil.

Doppio cambio anche per il Napoli, fuori Lozano e Zielinski dentro Politano ed Elmas.

Al 65’ per la Fiorentina esce Pulgar, al suo posto Torreira.

Occasioni da una parte e dall’altra al Franchi con le due squadre che non si risparmiano.

Al 67’ giallo per Mario Rui per trattenuta su Sottil.

Esce Lorenzo Insigne al 70’, al suo posto Demme.

Al 73’ punizione di Mario Rui respinta da Dragowski.

Al 74’ grande giocata di Politano che fa tutto da solo e ci prova con un tiro di poco a lato.

Al 77’ triplo cambio per la Fiorentina fuori Odriozola, Duncan e Bonaventura, al loro posto Benassi, Maleh e Kokorin.

C’è spazio anche per il ritorno in campo di Dries Mertens all’84’subentrato a Fabian che oggi festeggia le 100 presenze .

Entra anche Petagna per gli azzurri al posto di Osimhen.

Al 91’ ammonito Demme.

Archiviata la pratica, il Napoli dimostra di avere testa e cuore per giocare ad alti livelli in tutte le competizioni che lo vedono impegnato, vincendo una gara non facile dopo essere passato in svantaggio.

Archiviato il passo falso di giovedì sera il Napoli batte una bella Fiorentina che per buona parte della gara ha messo in seria difficoltà gli azzurri che hanno saputo difendere la propria area, grazie come sempre ad un ottimo Koulibaly.

Sul finale si infortuna il portiere della Fiorentina dopo un rilancio, da verificare le condizioni del giocatore.

Finisce 1-2 al Franchi, il Napoli è ancora capolista.

 

 

Fonte foto pagina Facebook SSCNapoli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

var url202126 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=202126”;
var snippet202126 = httpGetSync(url202126);
document.write(snippet202126);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Melina Di Marino

http://www.iltabloid.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *