Sbk, Magny Cours: Razgatlioglu vince Gara1

 Sbk, Magny Cours: Razgatlioglu vince Gara1


La prima gara del Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike al Circuit de Nevers Magny-Cours è appassionante per tutti e 21 i giri in programma. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) vince grazie a un passo eccezionale e con oltre quattro secondi di vantaggio su Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Sabato difficile invece per l’altro pretendente al titolo Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) che è soltanto 12°.

 

I PRIMI DUE IN LOTTA NELLE FASI INIZIALI

Razgatlioglu parte bene e risponde a Rea quando il campione del mondo si porta in testa. Il turco torna davanti al quarto giro per poi allungare sugli inseguitori.

Rea recupera e torna a due decimi da Razgatlioglu che però riallunga e va a prendersi la sua seconda vittoria di fila mentre Rea non vince da sette gare, ovvero da Gara 2 di Assen. Razgatlioglu mette in mostra un passo costante per tutti e 21 i giri che percorre sempre in 1’37” e diventa anche il primo pilota Yamaha a conquistare 18 podi in una stagione.

Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) arriva terzo e porta a casa il suo terzo podio nel WorldSBK dopo essere partito bene dalla quinta casella e ha la meglio di un buon Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati). Il pilota di Selvino approfitta della caduta di Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) alla curva 8 quando mancano quattro giri alla fine. Rinaldi chiude la gara con un quarto posto.

 

COMPLETANO LA TOP TEN

Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) parte nono e termina quinto con due secondi di margine su Alvaro Bautista (Team HRC). Tutte e cinque le Case sono presenti nei primi sei posti.

Grande lotta tra tanti piloti fino all’ultima chicane per la settima piazza: ad avere la meglio è Chaz Davies (Team GoEleven) che precede il rookie Axel Bassani (Motocorsa Racing) e Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team). Leon Haslam (Team HRC) chiude la top ten.

 

IN ZONA PUNTI

11° posto per Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) che si mette alle spalle Scott Redding: il pilota inglese scatta ottavo e arriva 12°. A due giri dalla fine tenta di superare Sykes alla curva 13 ma cade prima di tornare in gara. Dietro di lui troviamo il francese Christophe Ponsson (Gil Motor Sport – Yamaha) che fa meglio di Tito Rabat (Barni Racing Team) e Isaac Viñales (Orelac Racing VerdNatura): lo spagnolo chiude la zona punti.

 

Fonte: worldsbk.com

var url196381 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=196381”;
var snippet196381 = httpGetSync(url196381);
document.write(snippet196381);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *