Calcio, Serie D, pareggio tra Ostiamare e Foligno

 Calcio, Serie D, pareggio tra Ostiamare e Foligno


Ancora rinviato l’appuntamento con la vittoria per l’ Ostiamare . Come nell’ultimo precedente della stagione 2016-2017 la sfida contro il Foligno finisce 1 a 1, ma con il rammarico e l’amarezza di aver sciupato nella ripresa quanto di buono fatto nel primo tempo. I ragazzi di De Angelis, infatti vanno in giol con Nanni, sprecano alcune chance per il raddoppio, e subiscono su rigore il pareggio umbro nella ripresa, chiudendo a soli 16 punti il Girone d’Andata. Si ripartirà, a caccia dei tre punti, domenica prossima con la sfida contro il Siena sempre all’Anco Marzio, sempre a porte chiuse.

Nei lidensi torna De Sousa

Nei lidensi torna De Sousa dall’inizio dopo gli scampoli di partita con la Pianese, e si rivede anche (smaltito un lungo infortunio) Enrico Ferrari che riassaporerà il campo negli ultimi 20 di gara. L’ Ostiamare parte con grande piglio e si rende pericolosa dopo soli 6 minuti, trovando il gol del vantaggio (sulla falsa riga di quanto accaduto 4 anni fa). Pedone recupera una buona palla e la serve a Nanni che entra in area e con il destro fulmina Marricchi, festeggiando il suo terzo gol stagionale e l’1 a 0 per i Gabbiani.

Partenza ottima dei ragazzi di Ostia

Partenza ottima dei ragazzi di Ostia che poco dopo si rendono insidiosi sempre con Nanni, su piazzato, palla alta di poco. Poi scambio tra lo scatenato Nanni e Ippoliti, palla restituita al numero 7 che, appena dentro l’area, conclude con il mancino ma manda fuori. Il Foligno fatica a reagire e a rendersi pericoloso dalle parti di Giannini che, invece, sarà più impegnato nella seconda frazione.
Infatti, dopo la pausa, è Il Foligno a farsi preferire. Al 4′ Fondi, di testa, sul cross dalla sinistra, colpisce la sfera, ma non fa male a Giannini che in tuffo plastico abbranca la sfera. Poi, poco dopo occasionissima per il pari umbro: ancora di testa, questa volta Mancini, incorna a colpo sicuro, ma Giannini è fantastico nella respinta, di puro istinto e posizione.

L’ Ostiamare non ripete la buona prestazione

L’ Ostiamare non ripete la buona prestazione dei primi 45 minuti e, nella ripresa, fatica a costruire occasioni. Il Foligno, invece, ci crede, e al 29′ costruisce la chance del pari finale (dopo un’occasione nella quale Piancatelli è stato frenato da Carta, autore di un ottimo intervento difensivo). Zerbo cerca di entrare in area, D’Astolfo interviene ma è sfortunato perchè il rimpallo premia il numero 10, poi è Moi ad entrare in scivolata. Fallosamente. E il fischietto catanese Toro decreta il penalty. Dal dischetto lo stesso Zerbo non sbaglia, nonostante Giannini avesse intuito (e anche toccato) la palla callciata dal numero 10.

L’ Ostiamare si riversa a caccia del pari. Dopo un tentativo di Ferrari, l’occasione più nitida arriva nei minuti finali, quando Mastropietro si libera al tiro, pochi passi fuori l’area, e conclude. Marricchi è decisivo nella respinta a mano aperta, poi i compagni di reparto spazzano. Non arriva il gol, arriva un punto che non rende felici. Servono i tre punti. Forza Ostia!

Il tabellino

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE E
OSTIAMARE – FOLIGNO 1-1

OSTIAMARE: Giannini; Moi (40’st Licciardello), D’Astolfo, Carta; Ippoliti, Cabella, Pedone (42’st Mastromattei), Lazzeri; Nanni, De Sousa (24’st Enrico Ferrari), Mastropietro. A disp.: Giori, Zoppellari, Fabrizio Ferrari, De Martino, Gabriele, Matteoli. All.: De Angelis.
FOLIGNO: Marricchi; Colarieti, Dondoni, Aldrovandi, Rossi; Fondi, Sanseverino, Marianeschi (37’ st Settimi); Piancatelli; Zerbo, Mancini. A disp.: Meniconi, Currieri, Fiki, Dita, Asllani, Betti, Dell’Orso, Bardeggia. All.: Armillei (squalificato, in panchina Grillini).
ARBITRO: Toro di Catania (assistenti: Nurchi di Alghero – Chianese di Napoli).
MARCATORI: 6’pt Nanni (OM), 29’st Zerbo (rig., F).

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *