Calcio, Ostiamare, Serie D, ai Gabbiani non basta la prestazione. Sconfitta a Città di Castello

 Calcio, Ostiamare, Serie D, ai Gabbiani non basta la prestazione. Sconfitta a Città di Castello


Prestazione, tante occasioni create, un palo e una traversa, ma alla fine per l’ Ostiamare di De Angelis arriva il ko in casa del Tiferno, nel recupero della 6^ giornata di Serie D. Un risultato che penalizza davvero tanto i ragazzi di Ostia, i quali si sono fatti preferire agli avversari per gran parte del match senza però riuscire a trovare il pari in risposta alla punizione vincente di Peluso. Nei secondi finali del recupero, infine, il 2 a 0 della compagine umbra, firmato da Di Cato. Nota negativa per l’arbitro Nuzzo di Seregno, soprattutto per la “distribuzione” dei provvedimenti disciplinari (cartellini a profusione per l’Ostiamare, solo uno nel finale, influente, per perdita di tempo al portiere umbro Aluigi).
Approccio positivo dei ragazzi di De Angelis, con Lazzeri che, al 21′, si rende protagonista di una buona incursione. Il numero 11 se ne va via in azione solitaria, in zona centrale, poi esplode la conclusione, rasoterra. Palla che sibila a fondo campo, non distante dalla porta difesa da Aluigi, che nella ripresa diventerà il grande protagonista della gara. Pochi secondi e arriva la risposta del Tiferno: Orlandi si accentra, al limite, e poi conclude, Giannini attento blocca in due tempi.

Gara equilibrata nella prima frazione, sbloccata da calcio piazzato. Al 34′, infatti, Peluso va direttamente in porta, Giannini non ci arriva e il Tiferno festeggia la rete del vantaggio. L’Ostiamare non ci sta e reagisce. Nanni controlla e tira, in area, una sassata sulla quale si distende in tuffo Aluigi. Nel finale di frazione, poi, il gigante Traini si gira e spara, a colpo sicuro, in area di rigore, bravo Giannini nella respinta, sull’altro fronte, cross fantastico di Nanni, calibrato sulla testa di Mastropietro, solo davanti a Luigi. Il numero 10 biancoviola non riesce, nonostante la frustata, a toccare la sfera per una deviazione che sarebbe stata fatale per Aluigi. Rammarico.

SI riparte, dopo la pausa e dopo 60 secondi, direttamente da rilancio di Giannini, Nanni prova a sfruttare l’errore di Catacchini di testa. Lo stesso difensore del Tiferno, però, riesce, in allungo, a togliere la sfera a Nanni, pronto a incunearsi in area e a concludere. Sarà un monologo quello biancoviola, nel secondo tempo, ma gli effetti non saranno quelli sperati.

Le chance più grandi arrivano nel forcing finale. Dapprima Moi, con un gran tiro, costringe Aluigi all’intervento prodigioso, con un colpo di reni (e l’aiutino della traversa), poi sugli sviluppi di corner, Carta (nella foto) impatta al volo e prende in pieno il palo. Sfortunato. Nel prosieguo colpo di testa di Mastropietro, spalle alla porta, Aluigi salva con un tuffo felino. Al 45′, infine, punizione tagliata di Vasco, in area, De Sousa incorna di testa, sembra fatta ma ancora Aluigi, con un fantastico balzo, salva la porta del Tiferno.

In contropiede Di Cato firma il 2 a 0 che chiude la contesa. Davvero una gara stregata per i biancoviola, ma la prestazione c’è stata e questo fa ben sperare per il prosieguo del torneo. Ora si torna all ‘Anco Marzio, in arrivo il Cannara. Forza ragazzi!

TIFERNO-OSTIAMARE 2-0

TIFERNO: Aluigi, Catacchini, Dominici (39’st Lavano), Mariucci, Gorini, Briganti, Bartoccini (37’st Di Cato), Massai (20’st Alagia), Traini, Peluso, Orlandi. A disp.: Vaccarecci, Sensi, Mancini, Belloni, Mercuri, Valori. All.: Nofri Onofri.

OSTIAMARE: Giannini, Vasco, Carta, Cabella, Nanni (32’st Pattelli), D’Astolfo, De Sousa, Mastropietro, Lazzeri, Ippoliti (23’st Gaeta) Moi. A disp.: Giori, Zoppellari, Menegat, Pedone, De Martino, Di Vilio, Gabriele. All.: De Angelis.

ARBITRO: Simone Nuzzo di Seregno.

MARCATORI: 33’pt Peluso, 48’st Di Cato (T).

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *