Sbk, Estoril: Rea vince il sesto mondiale

 Sbk, Estoril: Rea vince il sesto mondiale


Nuovo record e nuovo titolo per Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che conquista il suo sesto titolo consecutivo nel Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike anche se deve ancora aspettare per festeggiare il suo 100° successo dato che a tagliare il traguardo per primo nel Round Pirelli di Estoril al Circuito Estoril è Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) mentre Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati) è costretto al ritiro a causa di un problema tecnico.

Razgatlioglu parte bene dalla pole position e conserva al meglio la prima posizione per andare a vincere la sua seconda gara della stagione dopo quella conquistata a inizio anno nel Round di Australia. Insieme a lui salgono sul podio anche Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) e lo statunitense Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) che si mette alle spalle Rea.

Rea cade nella Tissot Superpole e scatta dalla 15^ casella

Nel corso del primo giro guadagna ben otto posizioni prima di andare a superare anche il compagno di box Alex Lowes e Michael van der Mark (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team).

Grazie a un sorpasso su Gerloff si porta al secondo posto. Lo statunitense però risponde dopo pochi giri, poi Davies supera Rea. Il nordirlandese e il pilota a stelle e strisce danno vita a un bellissimo duello per l’ultimo gradino del podio; Razgatlioglu e Davies allungano mentre Gerloff stacca Rea e va a prendersi il secondo podio in carriera.

Rea chiude quarto con un bel margine su Leon Haslam (Team HRC) che lotta con Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Alvaro Bautista (Team HRC); lo spagnolo cade mentre si trova in quinta posizione. Lowes termina sesto.

Il nuovo pilota ufficiale Ducati per il 2021 Ducati Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) termina settimo davanti a Xavi Fores (Kawasaki Puccetti Racing) e al francese Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha).

Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) chiude la top ten e si mette alle spalle Jonas Folger (Bonovo Action by MGM Racing). La wildcard tedesca conquista quindi dei buoni punti e precede di dieci secondi Eugene Laverty (BMW Motorrad WorldSBK Team).

L’argentino Leandro Mercado (Motocorsa Racing) è 13° davanti a Takumi Takahashi (MIE Racing HONDA Team) e al compagno di box Eric Granado; il brasiliano quindi entra in zona punti alla sua prima presenza stagionale nel WorldSBK. 16° posto per Sheridan Morais (ORELAC Racing VerdNatura) davanti ad Alvaro Bautista e Loris Cresson (OUTDO Kawasaki TPR).

Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) finisce a terra nella seconda parte di gara mentre van der Mark scivola mentre si trova in lotta per il podio. Redding al sesto giro è vittima di un problema tecnico e regala così a Rea la possibilità di laurearsi campione del mondo per la sesta volta. Matteo Ferrari (Barni Racing Team) non arriva alla bandiera a scacchi.

Fonte: worldsbk.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *