Tiro con l’arco, Azzurri e Gare Sperimentali: a luglio riparte l’attività agonistica

 Tiro con l’arco, Azzurri e Gare Sperimentali: a luglio riparte l’attività agonistica


Dopo aver riaperto i campi delle Società riavviando l’attività arcieristica lo scorso 25 maggio attraverso un vademecum che rispettasse i dettami delle autorità preposte, la Federazione Italiana Tiro con l’Arco ha messo in essere tutte le possibili soluzioni per far tornare i suoi tesserati a disputare delle competizioni vere e proprie.

Nel mese di giugno è stato affrontato nei particolari il tema dell’attività agonistica e, considerati tutti i vincoli dovuti al Covid-19, il Consiglio Federale ha stilato un nuovo vademecum che ha permesso ai 21 Comitati Regionali FITARCO di organizzare, col supporto delle Società, un totale di 3 competizioni “sperimentali” per ogni regione, una per specialità arcieristica: 1 gara di tiro alla targa, 1 di tiro di campagna e 1 dedicata al 3D.

Al 28 giugno, termine ultimo dato dalla Federazione per proporre gli appuntamenti da svolgersi sul territorio, sono infine 38 le gare sperimentali che si disputeranno nei 4 fine settimana di luglio. Solamente in Valle D’Aosta, a Bolzano e nelle Marche non sono previste competizioni, anche se i tesserati di quelle zone potranno comunque gareggiare nelle regioni limitrofe.

Ricevendo le indicazioni fornite dalle Società e dai Comitati, queste competizioni serviranno alla dirigenza federale per ottenere le indicazioni utili per stabilire se il ritorno all’attività agonistica potrà contare successivamente su minori restrizioni e ridare eventualmente alle gare i valori che gli agonisti si aspettano: punteggi validi per il ranking nazionale e per la qualificazione ai Campionati Italiani, fermo restando che ogni decisione, così come è stato fino ad oggi, verrà presa mantenendo come primo obiettivo la salvaguardia della salute dei tesserati.

Torna in campo anche la Nazionale

Luglio segnerà il ritorno sulla linea di tiro anche della Nazionale Olimpica e di tutti gli altri Gruppi Nazionali, comprese le squadre giovanili. Così come è già previsto per la Nazionale Giovanile che farà il raduno a luglio a Rovereto, anche i Senior del ricurvo, che hanno lavorato singolarmente durante il lockdown e nei primi giorni di riapertura sui campi di tiro, torneranno in ritiro al Centro Tecnico Federale di Cantalupa (To) a metà del mese.
Sarà il primo incontro che vedrà al lavoro insieme gli arcieri del maschile e del femminile, un segnale importante per tutto il movimento in un periodo dell’anno che, prima della pandemia, avrebbe rappresentato l’ultima tappa del viaggio verso le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Il rinvio dei Giochi al 2021 ha modificato il programma degli azzurri che, proprio per tornare focalizzati nell’atmosfera dell’alto agonismo, domenica 19 luglio faranno un primo test di valutazione con una gara che impegnerà tutti i componenti della Nazionale Olimpica. La sfida verrà trasmessa in diretta streaming su YouArco e, nei giorni successivi, verrà mandata in onda anche su Rai Sport con una sintesi.

Tre gare sperimentali in diretta streaming su Youarco

Per far respirare un po’ di “normalità” ai tesserati, col ritorno in campo degli arcieri tornano anche le dirette di YouArco, canale ufficiale youtube della Federazione. Saranno tre gli appuntamenti di luglio che tutti gli appassionati potranno seguire in diretta streaming. Il primo appuntamento sarà a Sarzana, in Liguria, con la gara di tiro alla targa del 4 e 5 luglio che annovera già tra i partecipanti la campionessa della Nazionale 3D e Campagna, Cinzia Noziglia, ricordando a tal proposito che World Archery ha dato il via libera ufficiale anche ai 50 metri outdoor arco nudo e ai relativi record mondiali.

Il viaggio delle telecamere di YouArco proseguirà domenica 12 luglio a Castellarano, in provincia di Reggio Emilia, dove in diretta andrà la gara di tiro di campagna, mentre il 25 e il 26 luglio l’ultima competizione che verrà trasmessa in streaming sarà quella della disciplina 3D ad Aprilia, in provincia di Roma.

Tutte le gare di Luglio

Il primo fine settimana di luglio, sabato 4 e domenica 5, sarà il grande giorno della ripartenza delle gare di tiro con l’arco dopo che l’attività si era fermata a marzo a causa della pandemia di Covid-19. La gare, tutte sperimentali, sono state organizzate grazie al grande sforzo delle singole società supportate dai Comitati Regionali.

Nel primo weekend del mese saranno 8 in tutto le competizioni, di cui cinque dedicate al tiro alla targa. In questa specialità gli arcieri torneranno sulla linea di tiro sabato 4 e domenica 5 luglio a Sarzana (Liguria), a Cavriago (Emilia Romagna), a Roma (Lazio), a Sassari (Sardegna) e a Salerno (Campania). Le società organizzatrici saranno rispettivamente gli Arcieri Sarzana, l’Ypsilon Arco Club, l’Arco Sport Roma, gli Arcieri Torres Sassari e gli Arcieri Arechi Salerno.

Domenica 5 spazio anche al tiro di campagna, con la gara di Castiglione Olona, organizzata dagli Arcieri Castiglione Olona, e al 3D con doppia competizione a Cameri, in Piemonte, e a San Marco D’Alunzio, in Sicilia, rispettivamente a cura degli Arcieri Cameri e della Polisportiva P.A.M.A – Sezione tiro con l’arco.

Altre nove gare sperimentali andranno in scena nel weekend dell’11 e 12 luglio. A Venaria Reale, in Piemonte, a Milano, in Lombardia, ad Acireale, in Sicilia, e a Prato, in Toscana, sono in programma le sfide del targa organizzate da Sentiero Selvaggio di Venaria Reale, Arcieri San Bernardo, Compagnia Arcieri Catania e Compagnia Arcieri Borgo al Cornio.

Due gli appuntamenti per il campagna, a Castellarano (Emilia Romagna) e Rotondi (Campania) con organizzazione a cura di XL Archery Team e Arcieri della Stella, mentre saranno tre gli appuntamenti dedicati al 3D, a Sestri Levante (Liguria), a Baldassare-Polistena (Calabria) e a Trivento (Molise), con i percorsi allestiti da Arcieri Tigullio, Queen Arco Club e Polisportiva Pegasus.

Il fine settimana più intenso sarà quello del 18 e del 19 luglio con dodici gare in calendario. Sabato e domenica si tirerà a Gubbio, in Umbria, a Rovereto, in Trentino e a Cormons, in Friuli Venezia Giulia, nella specialità targa grazie agli sforzi della Compagnia Arcieri Eugubini, della Kosmos Rovereto e della Compagnia Arcieri Cormons.

Cinque saranno le competizioni 3D organizzate sui percorsi di Azzate (Lombardia) dal Team Archery Venegono, di Crocetta del Montello (Veneto) dall’Archery Club Montebelluna, di Cerignano di Fivizzano (Toscana) dagli Arcieri Fivizzano, di Rotondi (Campania) dagli Arcieri della Stella e di San Vero Milis (Sardegna) dall’Annaugras Arcieri Nurachi.

Gli specialisti del tiro di campagna saranno invece chiamati in causa ad Aprilia (Lazio), a Imperia (Liguria), ad Adrano (Sicilia) e a Trivento (Molise), in questo caso l’organizzazione è a cura degli Arcieri Pomezia, degli Arcieri Imperiesi San Camillo, della Compagnia Arcieri Catania e della Polisportiva Pegasus.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *