Pallanuoto, Serie C maschile, F&D Waterpolis sconfitta all’esordio: a Pomezia finisce 7-9

 Pallanuoto, Serie C maschile, F&D Waterpolis sconfitta all’esordio: a Pomezia finisce 7-9


Esordio amaro per l’F&D Waterpolis nel campionato di Serie C maschile. I ragazzi di Mimmo Criserà perdono 9 a 7 contro lo Sporting City a Pomezia nonostante una gara combattuta e a tratti ben disputata. A metà gara, infatti, il risultato era di 4-3 per i castellani. Padroni di casa protagonisti di una rimonta negli ultimi due tempi con il 4-2 e il 2-1 che fissano il punteggio sul 9-7.

Pesano nell’economia del match i due rigori sbagliati

Pesano nell’economia del match i due rigori sbagliati, che avrebbero potuto cambiare le sorti del tabellino timbrato da Gualandi (tripletta), Castello, Carducci, De Rosa, Droghini. Al termine della gara l’allenatore Criserà ha così commentato la prova dei suoi: “C’è un po’ di amarezza per la sconfitta, la partita è stata giocata sotto tono e abbiamo preso troppi contropiedi con ben sei gol presi uno contro zero.

L’uomo in più è stato una percentuale bassissima e nessuno è riuscito a uscire dal grigiore della partita. Avevamo iniziato benino, ma negli ultimi due tempi ci siamo disuniti e il loro portiere ha fatto miracoli anche se i nostri errori sono stati tanti. Non siamo stati squadra, abbiamo pensato a conclusioni isolate senza la preparazione e purtroppo questo ha pesato. Ci manca un po’ di rodaggio con i nuovi innesti e dobbiamo pensare meno ai proclami e concentrarci di più”.

“Ci vogliono determinazione e cattiveria agonistica” – ha concluso Criserà – “ed è difficile recuperare senza reazione, mi aspettavo di più e su questo lavoreremo durante la settimana capendo cosa non è andato dall’atteggiamento al rendimento della squadra”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *