Con l’inizio della preparazione atletica molti i volti nuovi a disposizione di Caiazzo, ai nastri di partenza di un campionato di Serie C1 che si preannuncia altamente competitivo. Molti volti nuovi in campo, così come in società: il direttore, Marco Giagnoni, e il dirigente responsabile della prima squadra, Mario Smocovich, hanno fatto il punto della prima settimana preparazione.

Le dichiarazioni di Giagnoni

Per Marco Giagnoni, nuovo direttore del Torrino C5, l’ambiente è ottimo una famiglia, c’è grande professionalità, competenza e disponibilità di tutti, i  ragazzi collaborano, e seguono il Mister. La dirigenza, a mio avviso, è molto valida, e ritengo che, dalle prime riunioni, abbiamo capito l’importanza del gruppo, di essere uniti e lavorare tutti nello stesso senso: questa è la cosa più importante. I risultati sono frutto di lavoro, parliamo poco e lavoriamo tanto, almeno nelle tre le squadre che seguo direttamente”.

Giagnoni si sofferma poi sull’importanza della rinascita del settore giovanile. “L’obiettivo è quello di tirare su un bel vivaio, in modo da riuscire ad avere belle soddisfazioni non solo quest’anno ma anche in seguito: il Torrino deve crescere, ed è importante che questa crescita parta dai più giovani”.

Poi, le prime impressioni sul gruppo della prima squadra:  “In questi giorni ho già visto ottime cose: i nuovi arrivati si sono inseriti bene, sono tecnicamente tutti molto validi,frutto del lavoro  fatto in precedenza, ma mi sono bastati pochi giorni di lavoro insieme al Presidente Cucunato per ricreare un gruppo unito, in campo e nello spogliatoio. La mia soddisfazione – conclude Giagnoni – è quella di vedere tanti ragazzi da selezionare e crescere che hanno scelto il Torrino, ragazzi a cui facciamo fare sport, sano, in un ambiente etico e professionale.

Le parole di Smocovich

Per Mario Smocovich, dirigente responsabile della prima squadra, le prime impressioni sono state ottime:
“Ho trovato un ambiente ottimo, pulito, educato e con tanto entusiasmo, cosa non facile da trovare nel calcio”
esordisce Smocovich. “Io sarò il dirigente responsabile della prima squadra, che quest’anno disputerà il
campionato di Serie C1, ma la società mi ha chiesto anche di coordinare lo staff delle altre due squadre.

Dopo la lunga esperienza nel calcio Smocovich questa è una nuova sfida: “Per me – spiega il dirigente – è
un’avventura nuova,ma le dinamiche, la passione e gli aspetti organizzativi sono uguali.

Il primo giudizio sul gruppo della prima squadra è ottimo: “In questi giorni il gruppo è super positivo tutti i
ragazzi sono magnifici, validi e l’atteggiamento è quello giusto. Sono molto pratico: procede tutto bene.
Più avanti faremo un bilancio su lavoro e risultati insieme al Presidente Cucunato.

Infine, Smocovich insieme ad Ulizi spiegano come stanno organizzando il lavoro: “Qualsiasi cosa facciamo diamo
sempre  il massimo, il Torrino ha storia tradizione per questo il mio impegno e l’esperienza la metterò a
disposizione della società, e di un ottimo gruppo dIrigente che ho conosciuto, dal Presidente ai mister Caiazzo,
Passarelli e  Ulizi, dei tanti giovani che ne fanno parte, conclude Smocovich.