Raffaele De Rosa oltre ad essere lo scugnizzo più veloce del mondo è anche un ragazzo che, nonostante gli oltre 10 anni di sfide sulle piste più belle del mondo, non ha mai perso quella signorilità e quell’umiltà che da sempre sono i suoi lati caratteriali più belli.

E’ dall’altra parte del mondo? Ha sempre un minuto per spiegare come si è svolta la gara così come, appena può, partecipa alle iniziative che riguardano i centauri napoletani.

Raff35 è, senza dubbio, l’orgoglio motociclistico partenopeo che porta in giro per il globo i colori ed il calore di Napoli.

Impegnato nel Mondiale Supersport 600 con la bellissima Mv Agusta, rientrato dalla trasferta inglese di Donington Park dove ha concluso quinto, lo abbiamo incontrato per fare il punto della stagione.

Queste le sue parole: “Siamo partiti con delle aspettative molto alte ma in gara c’è stato qualche errorino di troppo. Siamo, però, sempre nei primi 5 e l’obiettivo è giocarci il podio gara dopo gara. La F3 è la più bella del paddock, con un design pazzesco. Il telaio è da corsa che permette di guidare bene. Manca, forse, un po’ di sviluppo ma il team approfitterà anche della pausa estiva per progredire. L’impegno dei ragazzi è sempre massimo così come il mio. Sono fiducioso per le prossime sfide”.

Raffaele è anche il portacolori del Moto Club Cumaricambike: “Da svariati anni sono iscritto al Mc Cumaricambiuke. Mi alleno con la loro squadra di motocross. Stimo molto il presidente Diego Russo. Da poco, poi, siamo vicini di casa e questo mi permette di vederlo spesso. E’ sempre disponibile ed è molto paziente anche quando lo chiamo per una sola vite”.