Gran Premio di Catalunya tra luci e ombre per Italtrans Racing Team al Montmelò Circuit, nei pressi di Barcellona, settimo round del Campionato del Mondo MotoGP.
Dopo un fine settimana in crescendo per entrambi i portacolori della squadra, autori di un’ottima performance nelle qualifiche con la conquista della top ten in griglia, Enea Bastianini ha confermato le premesse positive, mentre Andrea Locatelli ha dovuto affrontare una gara in rimonta.

Bastianini è stato protagonista di una bellissima gara tutta all’attacco

Scattato dalla quarta fila in griglia con il 10° tempo, Bastianini è stato protagonista di una bellissima gara tutta all’attacco. Grazie una buona partenza e un ottimo passo, il rookie è riuscito a correre tutti i 22 giri con i migliori della categoria, alla ricerca della top three. La 5° posizione finale, la sua miglior performance in Moto2, lo conferma ancora una volta miglior rookie di categoria, con 56 punti in campionato e l’8° posizione.

Gara più complicata per Andrea Locatelli. Scattato dalla terza fila in griglia, purtroppo il bergamasco non è riuscito a mettere in atto una buona partenza, penalizzando così la sua corsa. Da 9° si è ritrovato 18° e solo grazie al buon ritmo è riuscito a concludere 12°.
Il prossimo appuntamento è il Gran Premio d’Olanda, in programma il 30 giugno al TT Assen.

ENEA BASTIANINI

“Che gara! Sono contentissimo! Sono partito bene e ho attaccato da subito rimanendo nel gruppo di testa. Ho spinto per rimanere con Fernandez e Navarro, ma a una decina di giri dalla bandiera sentivo che le gomme sull’anteriore erano ormai alla fine e ho preferito accontentarmi della 5° posizione”.

ANDREA LOCATELLI

“Dopo un weekend in crescita, oggi in gara non è andata come mi aspettavo. Non sono riuscito a mettere in atto una buona partenza e questo ha penalizzato la mia performance. Peccato perché potevo giocarmi le prime posizioni e da dietro recuperare è difficile. Continuo a lavorare perché comunque abbiamo avuto dei riscontri positivi”.

GIOVANNI SANDI, DIRETTORE TECNICO

“Enea ha messo in atto una bellissima gara da esordiente. È stato bravissimo, tirando fuori il meglio in condizioni difficili. Sono molto soddisfatto della sua performance: se continua così farà grandi cose!”.

FRANCO BRUGNARA, CAPOTECNICO

“Speravo in una gara diversa per Andrea, perché nelle prove aveva avuto un miglioramento continuo. Oggi aveva un buon passo, ma una partenza non perfetta lo ha costretto ad una gara in rimonta. Peccato, perché meritiamo un buon risultato”.