Finale sia! Latina pallanuoto conquista con forza ed autorità la sua finale. Vittoria tanto importante quanto inaspettata nelle proporzioni. Solo il primo tempo ha mantenuto l’equilibrio. Poi tre perentori parziali (4-1), hanno annientato le velleità piemontesi.

Il team di Mirarchi ha giocato sempre con tanta testa mai distraendosi durante l’arco dell’intero incontro. Subito in gol il croato Goreta, anche oggi tra i migliori poi il pareggio di Vuksanovic. Poi un break difficile da vedere in gare playoff. 8-0 per i pontini con reti a rotazione dei boys neroazzurri. A referto ben 9 su 11 giocatori di movimento a segno. Non da tutti.

Tutto bello, bello Falco che con disinvoltura dispensa gol d’autore (quadrella per lui) ed assist, bello Goreta che quando tira fa partire “missili terra-aria” difficili da vedere per la propulsiva velocità d’azione, bello Cappuccio chiude la porta e non concede nulla ai tiratori piemontesi, bello Lapenna, toro di razza da 2 metri. Insomma oggi è tutto bello, nell’azzurro cielo di Anzio che, anche se per pochi minuti, si tinge neroazzurro.
Evviva dunque è nuovamente finale playoff. E’ la quinta volta negli ultimi 13 anni che Latina pallanuoto giunge alla finale promozione (3 finali promozione per la A1 ed una per la A2).

Nel 2006 e 2007 con coach Giordani perse rispettivamente con Civitavecchia e Sori, nel 2008 con coach Pesci vinse con il Camogli (la storica promozione in A1), nel 2016 con coach Tofani vinse con il Cus Unime Messina (e fu il ritorno in A2) ed ora nel 2019. Non avviene tutto così per caso. Anche la continuità nei risultati ha la sua valenza.

Il commento del coach Mirarchi

Queste  due partite di semifinale  ce le siamo giocate con grande carattere e coraggio, mettendo a frutto il lavoro che abbiamo fatto quest’anno.
Ieri abbiamo fatto  una grande prestazione, una bella partita, ci godiamo questo momento ma consapevoli che adesso abbiamo la  finale. Sono orgoglioso di questo gruppo, che è stato sempre unito e ha sempre creduto in quello che faceva.  Aver vinto la partita decisiva in casa dà più soddisfazione, il pubblico e’ stato l’uomo in piu’, ci ha aiutato tantissimo.

Il commento del presidente Damiani

Siamo in finale per la A1, dopo una grande gara ed una vittoria schiacciante, abbiamo staccato il biglietto per la finalissima contro la Rn Salerno.
Siamo tornati a disputare una finale play off per la massima serie, siamo tornati fuori da Latina e questo ci da’ ancora più forza e determinazione! Grande prestazione di tutta la squadra”

 

LATINA PALLANUOTO – REALE MUTUA TORINO 81 13-5 (1-1)(4-1)(4-1)(4-2)

Latina: G. Cappuccio, A. Tulli (1), G. De Bonis, A. Goreta (3+1R), G. Gianni (1), A. Falco (1), A. Castello (1), G. Barberini (2), F. Lapenna (1), D. Priori (1), L. Di Rocco, M. Giugliano (1), L. Marini. All. Mirarchi

Reale Mutua Torino 81: M. Aldi, T. Seinera, Ermondi, E. Azzi, A. Maffe’, S. Oggero 1, C. Brancatello (1), I. Vuksanovic (1), E. Capobianco, G. Loiacono, V. Audiberti (2), F. Gattarossa, G. Costantini. All. Aversa

Arbitri: sigg Bianco e Zelda. Delegato: sig Tenenti

Note: nel 4T uscito Priori (L) per limite di falli

Superiorità numeriche: Latina 3/7+ 1/1R; Torino81 3/11

Andamento partita: 1-0/ 1-2/ 9-2/ 9-3/ 10-3/ 10-4/ 10-5/ 13-5