Si chiude al tredicesimo posto la prova individuale di Serena Puglia della Frascati Scherma ai mondiali Giovani che si stanno disputando a Torun, in Polonia. La fiorettista del Frascati Scherma (nella foto di Augusto Bizzi) si è fermata agli ottavi dopo un buon percorso che l’ha vista estromettere anche la russa Anna Udovichenko con un perentorio 15-10. Fatale per l’atleta tuscolana l’incrocio con l’altra russa Elena Petrova che ha dominato l’incontro e si è imposta per 15-4.

Davvero sfortunatissima, invece, Serena Rossini: la campionessa europea in carica ha rimediato un infortunio al ginocchio (sospetta rottura del crociato) e ha dovuto abbandonare la competizione nelle primissime fasi. La Puglia dovrà ora resettare le emozioni della prova individuale e concentrarsi per la gara a squadre di domani in cui l’Italia (senza l’infortunata Rossini) può comunque fare bene.

Rientrando in Italia, a Foggia si è disputata la sesta prova nazionale Master con una doppia buona prestazione di Greta Tamosiunaite che, nella categoria 0, ha conquistato un sesto posto nel fioretto e un quinto nella spada. Bravissima Elisa Cuscini che è riuscita a sbaragliare la concorrenza nella categoria 0 della spada dove si è classificata al primo posto.

Buone notizie anche dalle prove nazionali del settore Gpg (Under 14): i piccoli spadisti erano impegnati a Caserta dove ha brillato ancora la “stella” di Giorgia Amati che ha concluso al terzo posto nella categoria Bambine. Sfortunata Ludovica Nicastro, 13esima nella categoria Allieve ma a un passo dall’accesso alla finale a otto non conquistata solo a causa di un problema alla mano che l’ha costretta al ritiro.

A Mazara del Vallo, invece, sono stati protagonisti i piccoli sciabolatori che hanno applaudito la strepitosa prova di Leonardo Reale, primo tra i Maschietti dove Samuel Marcelli si è piazzato terzo.

Tra i Ragazzi Edoardo Reale ha chiuso secondo, Tiziano Tomassetti terzo e Alessandro Castilletti sesto, mentre tra i Giovanissimi Valerio Reale è arrivato terzo. Bene anche le Allieve con Sofia Giammarioli terza ed Elena Sofia Furfaro ottava, mentre tra le Giovanissime Martina Calderini ha terminato all’ottavo posto.