L’Under 15 provinciale del Torre Angela Acds Calcio è reduce da una vittoria di personalità. La squadra di mister Davide D’Auria ha battuto 3-1 l’Almas in campo esterno e lo ha fatto con una prestazione convincente. La doppietta di Paolone e il gol di De Simone hanno consentito ai giovani capitolini di cogliere altri tre punti e consolidare l’attuale quinto posto nel girone.

«Una partita molto positiva in cui abbiamo quasi sempre tenuto in mano il pallino del gioco – spiega D’Auria – Nel primo tempo siamo riusciti ad andare sul doppio vantaggio, poi nella ripresa sugli sviluppi di un calcio d’angolo è nato il calcio di rigore con cui l’Almas ha accorciato le distanze. Ma il risultato, di fatto, non è stato mai in bilico perché subito dopo siamo riusciti a segnare la terza rete e a spegnere ogni tipo di velleità avversaria».

L’allenatore è soddisfatto di quanto ha visto fare alla squadra fino a questo punto della stagione. «Credo che il gruppo, che non è molto omogeneo e completo a livello di rosa, abbia fatto il possibile e anzi è stato anche penalizzato da qualche episodio o da piccoli errori che gli hanno tolto la possibilità di avere qualche punto in più. Ovviamente ci sono stati degli alti e bassi, ma è una cosa abbastanza normale. L’obiettivo in questo finale di campionato è provare a mantenere quantomeno l’attuale quinto posto e magari cercare di scalare qualche altra posizione in classifica».

D’Auria spiega qual è l’aspetto principale da migliorare per la sua Under 15 provinciale. «Credo la gestione del pallone, ma quello è anche un problema di caratteristiche. Per il resto la squadra si esprime bene e anche dal punto di vista fisico il gruppo si impegna e poi dimostra sempre una buona condizione in campo».

Nel prossimo turno il Torre Angela Acds ospiterà la Lepanto Marino capolista. «Una partita molto dura, ma noi non abbiamo nulla da perdere e proveremo a metterli in difficoltà. All’andata abbiamo perso 4-0 e praticamente non siamo scesi in campo anche a causa di qualche defezione che ci ha penalizzato. Sono convinto che sul nostro campo, in ogni caso, sarà un’altra partita».