Era appena iniziata la stagione e dopo la sconfitta d’esordio contro l’Albano Albalonga, il tecnico dell’Under 14 femminile della Polisportiva Borghesiana volley Emiliano Dattilo affermava con sicurezza: «Questo gruppo vale e si rialzerà». Sono passati quasi tre mesi e le parole del tecnico capitolino sembrano davvero essere state profetiche.

«Sono molto soddisfatto del lavoro che stanno facendo le ragazze: a livello di presenza c’è una grandissima costanza negli allenamenti e l’impegno è massimale. Le ragazze, evidentemente, vedono che il sacrificio paga e che il campo risponde positivamente, non a caso al momento occupiamo il terzo posto dietro Labico ed Aprilia, oltre a due formazioni come Fiuggi e Ciampino che però sono fuori classifica».

Nell’ultimo turno le capitoline hanno superato in scioltezza il San Nilo Grottaferrata, piegato con un secco 3-0 fuori casa. «Una partita positiva in cui solo nel primo set c’è stata più “battaglia”» rimarca l’allenatore. Dall’Albano Albalonga alla medesima formazione castellana: stasera l’Under 14 femminile della Polisportiva Borghesiana volley apre il girone di ritorno. «Sarà un’altra musica rispetto all’andata quando perdemmo 3-0, ne sono convinto» dice Dattilo che poi racconta in maniera generale il percorso fatto da questo gruppo. «All’inizio di stagione c’è voluto del tempo per amalgamare la squadra perché le varie ragazze erano su livelli tecnici diversi, ma i tempi per superare questa situazione sono stati davvero rapidi. Ad esempio ora tutte battono dall’alto e propongono degli elementi tecnici su cui abbiamo lavorato tanto in questo periodo, dimostrando di aver messo alle spalle tutti i “timori” della prima parte del campionato».

Per tutti questi motivi Dattilo si sbilancia in maniera chiara sulle prospettive stagionali dell’Under 14. «Credo che le ragazze abbiano le potenzialità per vincere intanto il girone di prima fase e poi per arrivare in fondo nella fase finale». A fine stagione, poi, bisognerà capire se questo anno di Uisp abbia rappresentato il giusto “trampolino di lancio” verso i campionati federali. «Sono valutazioni che farà la società a tempo debito, noi dobbiamo solo pensare a far crescere ancora questo gruppo negli ultimi mesi di stagione» conclude Dattilo.