F&D H2O Velletri, splendida prova a Verona ma è solo pari: finisce 6-6

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
F&D H2O Velletri, splendida prova a Verona ma è solo pari: finisce 6-6

Non basta una splendida prestazione all’F&D H2O Domus Pinsa Lucarelli per portare a casa il bottino pieno. A Verona, contro una squadra di casa in gran forma e reduce da due successi di fila, finisce 6-6 dopo un match giocato punto a punto e per larghi tratti interpretato alla perfezione da Velletri, tuttavia imprecisa in alcune occasioni cruciali.

Nel primo tempo il team di mister Zaccaro impiega venti secondi per portarsi in vantaggio: tiro di rigore concesso dall’arbitro e trasformato da Verzini. L’F&D H2O, però, reagisce e dopo aver sciupato un’ottima azione per il pari riequilibra la gara con Pustynnikova. Verona rimette il naso avanti con Braga, abile a sfruttare la superiorità numerica, ma Bagaglini riacciuffa nuovamente le venete e il primo quarto si chiude sul 2-2. Nel secondo tempo l’F&D H2O passa con Pustynnikova, ma le superiorità numeriche sono letali alla compagine di Di Zazzo che subisce il pari e il contro-sorpasso ad opera di Verzini e Bartolini, in entrambi in casi con l’uomo in più.

Nel terzo tempo l’F&D H2O entra in vasca con il piglio più deciso, e De Cuia con una splendida palomba va in gol. I capovolgimenti di fronte sono avvincenti in una gara molto fisica, la CSS Verona sa di giocarsi una buona fetta di salvezza e con Borg davanti a Minopoli non sbaglia. Sul 4-5 ci pensa Clementi a siglare la sua prima rete di giornata e ristabilire la parità: 5-5 e si decide tutto nell’ultimo quarto come accadde ad Anzio nel girone di andata. La tensione sale e l’equilibrio regna sovrano, ma a sbloccare il parziale sono le locali con Braga, che trova un super gol dalla distanza. L’F&D H2O dà tutto, pareggia con Clementi – doppietta per lei – in superiorità numerica e sciupa un’altra buona azione con Pustynnikova a tu per tu con Nigro. Finisce 6-6, un punto che fa morale ma che lascia più rimpianti a Velletri che a Verona per come si era messa la partita. È stata comunque una bella gara, con pali, traverse, azioni da una parte e dall’altra e due compagini che non si sono risparmiate neanche un minuto.

Al termine della gara, mister Danilo Di Zazzo ha così commentato la prestazione delle veliterne: “Sono soddisfatto dell’impegno. Purtroppo abbiamo avuto diversi contropiedi dove un po’ per nostra colpa e un po’ i giudici di porta non sono stati chiusi in rete. Sono tanti gli episodi di gioco e non ci stanno creando tante difficoltà, supereremo anche questo e lotteremo fino alla fine. Ancora siamo vivi e questo pareggio ci dà speranza!”

Prossimo turno sabato 16 ad Anzio contro la vice-capolista Rapallo: gara complessa prima di una lunga pausa, che poi condurrà l’F&D H2O al rush finale.

Il Tabellino

CSS VERONA – F&D H2O VELLETRI 6-6 (2-2, 2-1, 1-2, 1-1)

CSS VERONA: Nigro, Bartolini (1), Peroni, Russo, Borg (1), Alogbo, Braga (2), Perna, Carotenuto, Prandini, Verzini (2), Mattioni, Sbarbieri. Allenatore: Giovanni Zaccaro

F&D H2O VELLETRI: Minopoli, De Cuia (1), Pustynnikova (2), De Marchis, Zenobi, Rosini, Amedeo, De Vincentiis, Colletta, Clementi (2), Centanni, Bagaglini (1), Meccariello. Allenatore: Danilo Di Zazzo.

Arbitro: Ferrari – Bianco

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick