Splendida vittoria di Andrea Dovizioso nel GP de la Comunitat Valenciana, disputato in due frazioni a causa della pioggia intensa che ha obbligato la Direzione Gara ad interrompere la gara nel corso del quattordicesimo giro. In quel momento il pilota italiano aveva appena superato Alex Rins ed era passato in testa al GP, ma la classifica con cui è stata decisa la griglia della seconda gara è stata quella della tornata precedente e quindi Andrea è partito in prima fila tra Rins e Rossi per il secondo via, sulla distanza di 14 giri.

Scattato benissimo allo spegnersi del semaforo, Dovizioso è entrato nella prima curva in testa alla gara, e si è poi difeso dagli attacchi di Rins e di Rossi. Dopo la caduta di quest’ultimo, Andrea ha gestito magistralmente il suo vantaggio sul pilota spagnolo fino al traguardo. Salgono così a quattro le vittorie di Dovizioso nella stagione 2018 (Qatar, Repubblica Ceca, San Marino e Valencia).

Dodicesimo posto finale per Jorge Lorenzo, alla sua ultima gara con il Ducati Team. Il pilota maiorchino, non ancora perfettamente ristabilitosi dall’infortunio al polso sinistro, non è mai riuscito a trovare un buon feeling con la sua moto a causa delle condizioni insidiose dell’asfalto bagnato.

Ottimo risultato per Michele Pirro, quarto al traguardo. Il pilota pugliese ottiene così il suo miglior risultato in carriera nella MotoGP, sfruttando con abilità la possibilità di ripartire per la seconda gara, dopo essere riuscito a concludere la prima frazione nonostante una caduta.

Grazie al risultato di oggi il Ducati Team ottiene il secondo posto finale anche nella classifica speciale riservata alle squadre.

La stagione 2019 inizierà martedì e mercoledì prossimi, sempre sul Circuito Ricardo Tormo, quando Danilo Petrucci affiancherà per la prima volta Andrea Dovizioso con i colori del Ducati Team.

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1°
“Quella di oggi è stata veramente una vittoria spettacolare: finalmente sono riuscito a vincere a Valencia, che per me e per la Ducati è sempre stata una pista piuttosto ostica. La prima gara è stata molto difficile, perché Rins era partito davvero forte. Io però sono rimasto calmo ed ho recuperato su di lui, ma anche Rossi stava rimontando ed era molto veloce per cui ho dovuto gestire la situazione mentre la pioggia aumentava giro dopo giro. Nella seconda gara invece siamo riusciti a fare la differenza perché abbiamo potuto usare una gomma nuova che stamattina non avevamo utilizzato nel warm-up e inoltre abbiamo potuto fare anche una piccola modifica del set-up. Sono davvero contento di come abbiamo lavorato insieme alla squadra e di aver regalato loro questa vittoria, che fa bene all’umore di tutti. E’ stato davvero un bel modo di finire la stagione!”

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 12° 
“Siamo arrivati alla fine della mia storia in Ducati e non sono riuscito a fare la gara che volevo. Le condizioni erano davvero complicate ed era facile commettere un errore e cadere per cui ho preferito non prendere troppi rischi, viste le condizioni del mio polso. Per come era la pista ho fatto il meglio che potevo ma non sono riuscito ad essere competitivo. Mi dispiace molto per la squadra perché volevo salutarla con un buon risultato, però voglio lo stesso ricordare tutte le cose positive di questi due anni. Anche se sappiamo di non essere riusciti ad ottenere gli obiettivi che ci eravamo posti con il mio arrivo in Ducati, le vittorie di quest’anno siano state davvero speciali e ne conserverò sempre un ricordo speciale nel mio cuore. Il rapporto con la squadra è stato magnifico: mi hanno sempre aiutato nei momenti difficili e abbiamo stretto un’amicizia che va al di là delle corse. Il livello professionale di tutti gli ingegneri e dei tecnici è altissimo e insieme siamo riusciti a far sì che la Desmosedici GP sia diventata una delle moto più competitive della griglia, e di questo sono molto orgoglioso. Voglio ringraziare anche tutti i Ducatisti per il supporto che mi hanno dato fin dal primo giorno in cui sono entrato in fabbrica a Borgo Panigale. Non mi dimenticherò mai di questi due anni insieme e una parte del mio cuore sarà sempre Ducatista.”

Michele Pirro (Ducati Team #51) – 4° 
“E’ stata una gara difficile perché nella prima parte sono caduto, rovinando un po’ la moto, ma sono riuscito a ripartire e poi la gara è stata sospesa. Dopo la seconda partenza sono invece riuscito a prendere un buon ritmo e mi dispiace solo di non essere riuscito a salire sul podio per poco più di un secondo. Sono però molto contento perché dopo la caduta del Mugello sono tornato a fare una buona gara in MotoGP e la Ducati ha vinto di nuovo a Valencia dopo tanti anni, e questo è importante per tutti noi.”

Luigi Dall’Igna (Direttore Generale Ducati Corse)
“E’ stata una bellissima vittoria in una gara davvero difficile: le condizioni oggi, soprattutto nella prima parte, erano proibitive e Dovizioso è stato veramente bravo ed è riuscito a gestire in modo intelligente una situazione molto complicata. Sbagliare in queste condizioni è sempre facile e Andrea invece è stato perfetto. Peccato per Jorge, che purtroppo ha faticato nella sua ultima gara con noi, mentre mi fa molto piacere il quarto posto di Michele Pirro, che dopo la caduta nella prima parte ha recuperato alla grande per terminare la gara ad un passo dal podio.”