Il Campionato Italiano Velocità si è concluso con la doppia sfida dell’Autodromo di Vallelunga. Nella classe Supersport 600, nonostante una caduta in Gara 1, Luigi Montella è tornato a casa con il sorriso.

A soddisfarlo non è tanto il punto conquistato in Gara 2 ma la consapevolezza di essere sulla strada giusta nello sviluppo della moto: “Il fine settimana– spiega Montella – è stato influenzato dalla pioggia. Nonostante non avessimo fatto test durante l’anno sull’asfalto laziale, c’è stato un miglioramento turno dopo turno. Purtroppo nella prima sfida sono scivolato a causa della pioggia mentre nella seconda sono riuscito a tagliare il traguardo in quindicesima posizione. Più del punto mi ha fatto piacere il feeling che si è creato con la R6, che tornerà utile nelle sfide del prossimo campionato”.

Montella riassume così la sua stagione: “Nonostante – racconta – le difficoltà iniziali dovute alla mancanza di esperienza con la moto, test dopo test lo sviluppo della Yamaha è andato nella direzione voluta e questo mi ha permesso di essere competitivo su quasi tutte le piste. Anche se non sono riuscito a completare la gara a causa di un guasto al cambio, il momento più positivo è stato al Mugello in Gara 2, quando ero in lotta per fare mio almeno il podio. Sono convinto che per l’anno prossimo abbiamo già una base solida dalla quale partire per puntare in alto e lottare stabilmente con i primi”.