MotoGp: report gara Aprilia

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

La gara MotoGP di Brno non ha premiato completamente l’impegno di Aleix Espargaró, partito ventiquattresimo e quindicesimo al traguardo ma non incisivo quanto avrebbe voluto. Le alte temperature del circuito ceco hanno spinto molti piloti (Aleix e Scott compresi) a scegliere l’opzione Michelin dura sia all’anteriore sia al posteriore, combinazione che non ha restituito il giusto feeling a Espargaró.

Anche il compagno di squadra Scott Redding ha lamentato fin da subito una certa difficoltà in frenata, nonostante una buona partenza e qualche sorpasso nella prima fase di gara. Nel corso del quinto giro, mentre si trovava in sedicesima posizione (partiva venticinquesimo) una perdita di aderenza all’anteriore lo ha portato alla scivolata e al conseguente ritiro.

ALEIX ESPARGARO’

“Non è stato un buon weekend per noi, onestamente. Non mi aspettavo tutte queste difficoltà, la RS-GP si comporta in maniera diversa rispetto allo scorso anno specialmente per quanto riguarda l’anteriore. Quando entro in curva e rilascio i freni faccio fatica a girare, e se spingo rischio di cadere. Potevamo rischiare una gomma più morbida, ma alla fine il team ha deciso per la soluzione più conservativa. A conti fatti penso che potrebbe essere stata una scelta giusta, ma le decisioni si prendono in squadra nel bene o nel male. Domani abbiamo una giornata di test importante, sono piuttosto stanco e dolorante ma voglio provare a cambiare il bilanciamento della moto in maniera importante per recuperare il giusto feeling con la Aprilia”.

SCOTT REDDING

“Purtroppo la caduta di oggi è stata molto simile a quella di ieri. Eravamo al limite con la gomma anteriore dura, specialmente quando mi trovavo a guidare da solo. Infatti nei primi giri sono riuscito ad essere abbastanza aggressivo, superando qualche pilota, poi ho iniziato ad perdere feeling specialmente quando rilasciavo i freni, fino alla caduta. Sembra che con questa moto il range di utilizzo dello pneumatico anteriore sia piuttosto ristretto, appena esci dalla finestra ideale iniziano i problemi. Potevo accontentarmi di finire la gara ma ho deciso comunque di provarci dando il massimo”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick