Moto2, Brno: successo italiano con Enea Bastianini

 Moto2, Brno: successo italiano con Enea Bastianini


Enea Bastianini (Italtrans Racing Team) fa il colpaccio: vince d’autorità a Brno e, salendo sul gradino più alto dopo la vittoria a Jerez, si assicura il comando della classifica generale. La Bestia c’è ed è pronta a dominare la categoria lo ha dimostrato nei primi tre appuntamenti della stagione e al quarto lo ribadisce. Secondo posto per Sam Lowes (EG 0,0 Marc VDS) che insegue il riminese per tutta la gara ma non prende rischi inutili e si accontenta comunque di tornare sul podio dalla vittoria ad Aragon del 2016. Terzo posto per il poleman Joe Roberts (Tennor American Racing) che esordisce sul podio facendo così sventolare la bandiera a stelle e strice dal 1993.

Scattano bene gli italiani Bastianini e i portacolori dello Sky Racing Team VR46, Marco Bezzecchi e Luca Marini, che creano così il gruppo di testa. Aver fatto uno scatto incisivo è stato determinante per il pesarese che può così risalire dalla decima casella. Roberts perde due posizioni al via trovandosi alle spalle di Bastianini e di Lowes che già nel warm up aveva registrato il miglior tempo. Pur essendo in terza posizione, il californinano ha mantiene un buon ritmo e si difende dagli attacchi dei piloti alle sue spalle.

A metà gara Marini si porta ai margini del podio, in quasta posizione, davanti al suo compagno di squadra. Nel frattempo Jake Dixon (Petronas Sprinta Racing) si ritira all’11° giro mentre Augusto Fernandez (EG 0,0 Marc VDS) parte all’attacco e prova a superare Bez che chiude la porta e difende il suo quinto posto.

All’inizio del giro successivo, Bastianini consolida la sua leadership anche se Lowes continua a seguirlo ma con un ritmo inferiore. Il britannico resta in agguato evitando di prendere rischi inutili. Il colpo di scena arriva all’inizio della 13° tornata con la caduta di Stefano Manzi (MV Agusta Forward Racing) a chiudere una domenica da dimenticare per la squadra varesina italiana già orfana in gara di Simone Corsi caduto nel warm up e fratturatosi il quinto dito del piede destro.

L’appuntamento più atteso del Monster Energy Grand Prix České republiky per la categoria intermedia si conclude col dominio di Bastianini che strappa il primo posto in classifica generale a Tetsuta Nagashima (Red Bull KTM Ajo) che termina la gara in 11° posizione.

Tra gli italiani in zona punti troviamo Marini e Bezzecchi rispettivamente in quarta e in sesta posizione mentre Nicolò Bulega (Federal Oil Gresini Moto2) è 14° mentre manca questo obiettivo Fabio Di Giannantonio (MB Conveyors Speed Up) 16°.

Il prossimo appuntamento con i piloti della Moto2™ sarà tra meno di una settimana al Red Bull Ring – Spielberg per celebrare il myWorld Motorrad Grand Prix von Österreich

I primi 10 classificati:

 1. Enea Bastianini – (Italtrans Racing Team)
2. Sam Lowes – (EG 0,0 Marc VDS) + 0.423
3. Joe Roberts – (Tennor American Racing) + 5.948
4. Luca Marini – (Sky Racing Team VR46) + 8.797
5. Augusto Fernandez – (EG 0,0 Marc VDS) + 9.392
6. Marco Bezzecchi – (Sky Racing Team VR46) + 10.306
7. Jorge Navarro – (MB Conveyors Speed Up) + 10.575
8. Jorge Martin – (Red Bull KTM Ajo) + 11.366
9. Hafizh Syahrin – (Openbank Aspar Team) + 12.875
10. Aron Canet – (Openbank Aspar Team) + 14.266.

Fonte: motogp.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *