Martin vince la prima combattuta gara della stagione Moto3™

 Martin vince la prima combattuta gara della stagione Moto3™


Con la sua seconda vittoria in Moto3™, ottenuta in maniera eccellente, Jorge Martin (Del Conca Gresini Moto3) ha ottenuto 25 punti nel Gran Premio del Qatar, dopo aver aspettato quattro mesi prima di tornare al trionfo. Ha mantenuto il comando fino al traguardo, iniziando così la stagione nel miglior modo possibile e battendo il connazionale Aron Canet (Estrella Galicia 0,0), che ha chiuso in seconda posizione.

Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse) scattava dalla pole position per la quinta volta in carriera, ma Martin ha preso il comando della gara quasi subito, mettendo tra sé e gli inseguitori oltre mezzo secondo di distacco nei primi quattro giri. Però non è rimasto solo a lungo, perché Canet e l’italiano Enea Bastianini (Leopard Racing) hanno ripreso lo spagnolo che si trovava in testa.

Le tre moto che lottavano per la vittoria sono diventate presto due, dopo che Bastianini  è caduto quando era secondo al sesto giro e lasciando Martin e Canet al comando con mezzo secondo di vantaggio. Il duo spagnolo ha passato i successivi 11 giri ad aumentare il gap sui propri inseguitori con molta destrezza, per poi tagliare il traguardo con più di sei secondi di vantaggio su tutto il resto del gruppo.

Martin ha tenuto sotto controllo la gara tenendo il comando per quasi tutti i 18 giri, ma Canet non ha mai mollato e gli è rimasto in scia fino alla fine. Nella lotta sul filo dei millesimi, Martin ha continuato a comandare e, dal penultimo giro, ha iniziato ad avere un po’ di margine sul suo avversario Honda, soprattutto nel settore finale. Martin ha mantenuto il vantaggio anche nel finale, affrontando la curva 15 con una velocità impressionante e guadagnandosi la prima vittoria del 2018 per soli 0.023 millesimi su Canet.

La battaglia per la terza posizione è stata sensazionale, da cinque piloti a lottare si è arrivati a nove e tutti hanno iniziato a lottare sotto il sole del Qatar per salire sull’ultimo gradino del podio, con lotte senza sconti in ogni giro. Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing), Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse), Gabriel Rodrigo (RBA BOE Skull Rider), Fabio Di Giannantonio (Del Conca Gresini Moto3), Kaito Toba (Honda Team Asia), Ayumu Sasaki (Petronas Sprinta Racing), John McPhee (CIP – Green Power) e Marco Bezzecchi (PruestlGP) sono stati i piloti ingaggiati nella lotta, con McPhee che è caduto proprio nell’ultimo giro.

Tra i piloti che hanno sfrecciato lungo i 5.3 km del Losail International Circuit, è stato Dalla Porta a salire sul podio e vincere sui suoi avversari. Ha ottenuto la terza posizione per soli 0.045 millesimi nei vari giochi di scia sul rettilineo del Qatar. Il poleman Antonelli ha chiuso in quarta posizione, davanti all’argentino e leader della gara al primo giro Rodrigo, quinto. È stata una gara spettacolare per Di Giannantonio, che è risalito dalla 16esima posizione della griglia concludendo in sesta posizione, mentre Toba ha tagliato il traguardo in settima posizione.

Il connazionale Sasaki ha chiuso ottavo nella gara di apertura stagionale, mentre Kornfeil è arrivato nono e Andrea Migno (Angel Nieto Team Moto3) chiude la top ten. Adam Norrodin (Petronas Sprinta Racing) è rimasto in 11esima posizione, davanti a Jaume Masia (Bester Capital Dubai), 12esimo. Kazuki Masaki (RBA BOE Skull Rider) e Bezzecchi hanno ripreso la gara dopo essere caduti e hanno lottato per la 14esima posizione. Il giovane spagnolo Marcos Ramirez (Bester CAoital Dubai) è stato l’ultimo pilota ad entrare in zona punti nella prima gara della stagione della Moto3™.

È stato un debutto difficile per Darryn Binder (Red Bull KTM Ajo) e Philipp Oettl (Sudmetal Schdel GP Racing): i due si sono scontrati al quarto giro e non sono riusciti a ripartire per il Gran Premio del Qatar. Nicolò Bulega (SKY Racing team VR46) ha perso il controllo della sua KTM in curva due ed è statp costretto ad abbandonare la gara, non prendendo così nessun punto. Anche il rookie Alonso Lopez (Estrella Galicia 0,0) è caduto in curva sei, debuttando nel mondiale con una scivolata.

Fonte: motogp.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *