Luciano Spalletti: “Persi troppi palloni facili, peccato”

 Luciano Spalletti: “Persi troppi palloni facili, peccato”


Comincia con un pareggio il 2018 dell’Inter di Luciano Spalletti, a cui non basta il gol di Mauro Icardi per tornare dal “Franchi” con i tre punti: “Questa settimana ci sono state diverse situazioni complicate – ha dichiarato il tecnico nerazzurro dopo l’1-1 finale -. Nagatomo non è stato bene, Ranocchia si è trascinato un problema dal match contro la Lazio ma ha stretto i denti e ha dato comunque il suo contributo in maniera stoica. Le difficoltà sono oggettive, ma prendiamoci questo punto”.

“Abbiamo perso palloni troppo facili e questo ci ha creato problemi in fase di proposizione e ci ha portato a subire qualche ripartenza – ha aggiunto Spalletti -. Ci è mancato anche un po’ di spirito nei duelli e personalità in alcuni momenti della gara. È stata una partita difficile, siamo riusciti a passare in vantaggio con un guizzo di Mauro (Icardi, ndr), ma loro hanno fatto un forcing nel finale, abbiamo subito alcune mischie e hanno pareggiato meritatamente. Non siamo riusciti a concretizzare in ripartenza le occasioni per il 2-0, con qualche pallone gestito meglio saremmo riusciti a portare a casa il risultato”.

“Dobbiamo fare lo sforzo di dare qualcosa di più individualmente considerando la qualità che abbiamo – ha concluso -. Vorrei coinvolgere i ragazzi su quello che è il valore collettivo della squadra”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *