L’appuntamento con l’ELF CIV 2017 che si è disputato nello scorso fine settimana al Mugello ha dato a DMR Racing indicazioni differenti rispetto alle aspettative della vigilia, anche se alcune conferme sono arrivate.

Matteo Ferrari, ha chiuso le due gare con un nono ed ottavo posto, lottando in entrambe per ottenere il massimo possibile e tenersi agganciato ai piloti che, nella classifica generale, sono in lizza per il terzo posto. Il riminese si trova ora a quota 91 punti, attualmente sesto ma a soli 10 lunghezze dal podio, per cui a contendersi l’ambito piazzamento restano in lizza 4 piloti.

Denni Schiavoni lascia il circuito fiorentino non solo a mani vuote ma anche un pochino malandato a causa della caduta rimediata in gara 2. Il rider marchigiano non è riuscito a sfruttare al meglio la pista amica e non ha aggiunto punti alla graduatoria generale dove attualmente è al dodicesimo posto. Si spera che il problema fisico possa risolversi in vista della prossima trasferta a Vallelunga.

Ivan Goi ha recuperato un buon piazzamento in gara 1, dopo essere partito da lontano e poi è invece scivolato all’ultimo giro del secondo confronto quando era dodicesimo. Per Goi la generale certamente non lo soddisfa nonostante la decima posizione e certamente le difficoltà di trovare il giusto feeling con il mezzo contribuiscono in maniera decisa in questo momento.

Il prossimo appuntamento è per il 7 ed 8 ottobre per il round finale dell’Elf Civ 2017 con la prova che si correrà a Vallelunga.

Valter Durigon – Team manager: “Avevamo certamente altri presupposti per questa gara ma, nonostante gli sforzi fatti dai piloti e da tutto il nostro staff tecnico, non siamo riusciti a raccogliere i risultati sperati. Matteo continua con il miglior passo possibile per la nostra BMW. Abbiamo già sottolineato le nostre carenza con i primi della classe che al Mugello si sono ulteriormente ampliate. La stessa situazione riguarda anche Denni, costretto spesso a forzare il limite per rimanere nel gruppo di testa e quindi con enorme possibilità di errore, come poi è accaduto. Anche Ivan sta lavorando molto per trovare la giusta misura con il mezzo ed il tracciato, ma in questo momento gli risulta ancora difficile. Noi siamo comunque soddisfatti dell’andamento della stagione, siamo i primi tra i team privati ed i primi tra le BMW. Ora andiamo al round finale di Vallelunga contando sulla possibilità di ben figurare.”