Jorge Lorenzo ha chiuso il GP d’Aragona al secondo posto ma dimostrando che nelle prove di fine campionato potrà essere il grande protagonista. Il pilota Movistar Yamaha è al terzo posto in classifica generale, a 66 punti dalla vetta ma a 14 dal rivale di scuderia Valentino Rossi. Le prestazioni dell’iridato in carica sono in netto miglioramento e può chiudere a suo favore la partita per la piazza d’onore iridata. A Motegi, nel corso degli ultimi sette anni, Lorenzo è salito sul podio sette volte vincendo il GP nel 2009, 2013 e 2014, classificandosi al secondo posto nel 2011 e nel 2012 e arrivando terzo nel 2006 e 2015.

Jorge Lorenzo: “È la parte di stagione più importante e forse la più emozionate. Perché sono arrivate tre gare di fila, tutte lontane che mentalmente richiedono un grande sacrificio. La prima di queste è Motegi dove ho grandi ricordi. Amo il Giappone e mi piace molto questo tracciato, per Yamaha questo GP è fondamentale. Sarà la vera gara di casa. La fine del campionato è ancora molto distante quindi dobbiamo continuare con il nostro impegno per fare il massimo risultato e cercare di vincere ancora. Sarebbe fantastico farlo in Giappone!”.

Fonte: motogp.com